Giovedì 02 Aprile 2020
Le disposizioni dell'arcivescovo Accolla per evitare la diffusione del contagio


Coronavirus, la Diocesi di Messina: "Stop a tutte le attività in chiesa tranne le messe"

05/03/2020 | ATTUALITÀ

1165 Lettori unici

L'arcivescovo Giovanni Accolla

Tenendo conto delle disposizioni del Governo, della Cei e della Cesi in merito alle misure precauzionali per il contenimento del Coronavirus, l’arcivescovo di Messina, monsignor Giovanni Accolla, ha disposto che fino al 3 aprile siano sospese tutte le attività, le manifestazioni e le iniziative locali e diocesane con concorso di popolo (catechesi, processioni, convocazioni, raduni, attività oratoriali, sportive e simili), ad eccezione della Celebrazione Eucaristica; le visite agli ammalati vanno ridotte ai soli casi dell’Unzione degli infermi e del Viatico e va promossa la pia pratica della comunione spirituale; per la celebrazione delle esequie va usata la massima prudenza, evitando le condoglianze non solo dentro la chiesa, ma anche negli spazi di pertinenza della parrocchia; il Sacramento della Penitenza va celebrato nella forma individuale con le dovute attenzioni. In questo periodo di tempo, negli orari e nelle modalità ritenute più opportune, va esposto nelle chiese il SS.mo Sacramento per la preghiera personale di intercessione e supplica, garantendo una presenza e una costante vigilanza. “Ribadisco, inoltre, di distribuire l’Eucarestia sotto la specie del Pane, sulla mano dei fedeli – sottolinea Accolla –  di evitare lo scambio della pace con un contatto fisico e di tenere temporaneamente vuote le acquasantiere. Invito tutti alla preghiera incessante, approfittando anche dei momenti trasmessi dai mezzi della comunicazione sociale, perché il Signore ci liberi da questo e da tutti i mali”.

A seguito delle nuove disposizioni dell’Arcivescovo, sono sospesi il Ritiro zonale del Clero del 12 marzo, la Settimana Teologica (16-18 marzo), la celebrazione delle “24 ore per il Signore” (20-21 marzo) e tutte le altre iniziative organizzate dai Vicariati e dagli Uffici diocesani, compresi gli incontri di formazione per i Ministri Straordinari della Comunione e per i catechisti; rinviata anche la celebrazione del mandato ai Ministri Straordinari della Comunione, prevista per il 26 marzo.

Più informazioni: coronavirus  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.