Domenica 05 Febbraio 2023
Definito il cronoprogramma ma rimane da espropriare il rudere


S. Teresa. Strada ex cooperative, appalto entro metà dicembre

10/09/2013 | ATTUALITÀ

2386 Lettori unici

Il rudere da espropriare e demolire

S. TERESA. Con i pagamenti dei primi espropri, formalizzati in municipio con la firma degli atti di cessione volontaria, riparte l'iter per i lavori di ampliamento della strada di accesso alle ex cooperative Moira e Massarenti, nel quartiere S. Famiglia. Rimane da superare la questione relativa all'esproprio del rudere posto all'ingresso della via e che, una volta acquisito al patrimonio comunale, sarà demolito per ampliare la strada. L'Amministrazione sta procedendo al deposito delle somme alla Cassa Depositi e Prestiti e contestualmente ha presentato richiesta di congruità all'Ufficio Tecnico Erariale dell'Agenzia delle Entrate di Messina, per far quantificare il valore dell'immobile. “Nel frattempo si può andare avanti”, ha specificato il sindaco Cateno De Luca. Già definito il cronoprogramma. “Le procedure di gara saranno avviate a fine settembre – spiega il primo cittadino – e il pubblico incanto si celebrerà entrò il 15 dicembre. È stato già individuato lo spazio finanziario ai fini del rispetto del patto di stabilità e pertanto – conclude De Luca - entrò giugno 2014 i lavori potrebbe essere collaudati”. L'opera è molto attesa dalle oltre 50 famiglie che risiedono nella zona, soprattutto per questioni di sicurezza, visto che attualmente un mezzo d'emergenza non può entrare nella via a causa delle ristrette dimensioni.

Più informazioni: moira-massarenti  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.