Lunedì 23 Maggio 2022
I vertici dell'Ancot hanno discusso un progetto per rilanciare il settore in tutta Italia


Comuni termali, anche Alì Terme al direttivo nazionale a Roma

19/03/2015 | ATTUALITÀ

1798 Lettori unici

Da sinistra: Celant, Claudio, Violante e Seta

Al Consiglio direttivo dell’Ancot (Associazione Nazionale dei Comuni Termali), svoltosi lo scorso 10 marzo a Roma presso la sede di “Italiadecide”, associazione di ricerca per la qualità delle politiche pubbliche presieduta dall’on. Luciano Violante, hanno partecipato anche i rappresentanti del Comune di Alì Terme, presente all’incontro con il presidente del Consiglio comunale Lorenzo Grasso e il consigliere Tommaso Micalizzi. Al Consiglio direttivo Ancot, associazione nata nel 1989 e che conta 46 comuni termali che rappresentano una parte importante del termalismo italiano, hanno preso parte sindaci e assessori dei comuni che fanno parte del direttivo nazionale, dal Veneto alla Sicilia, precisamente Abano Terme, Acqui Terme, Montegrotto Terme, Bagno di Romagna, Ischia, Latronico, Montecatini Terme e Montevago, oltre ai due rappresentanti della cittadina aliese, referente per la Sicilia. Nel corso del Direttivo è stato illustrato il progetto “Acque d’Italia”, che sarà realizzato in collaborazione con “Italiadecide” con lo scopo di rilanciare il termalismo nazionale costruendone un’immagine giovane e dinamica, orientata verso il wellness, la cura del corpo, la prevenzione ed integrando il termalismo con una intelligente e mirata valorizzazione turistica del territorio. La prima bozza del progetto è stata illustrata dal prof. Attilio Celant, ex Preside della Facoltà di Economia e Commercio de “La Sapienza” di Roma, con gli interventi d’apertura e conclusivi del presidente di “Italiadecide” Luciano Violante, del Presidente Ancot Luca Claudio nonché del consulente scientifico di “Italiadecide”, prof. Enrico Seta. Il progetto vedrà la sua fase conclusiva nella seconda metà dell’anno nel corso di Expo 2015. A breve, pertanto, si creerà un gruppo di lavoro, con i rappresentanti istituzionali e privati dei territori termali per lavorare sull’evento. L’obiettivo sarà catturare tour operator e visitatori nazionali, europei e mondiali con immagini uniche dell’Italia attraverso un legame millenario che unisce le terme al territorio.

Più informazioni: terme  termalismo  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.