Martedì 11 Maggio 2021
Il sindaco Giuseppe Marino ha inviato una richiesta al presidente del Cas


Chiusura Ss114, "Stop al pedaggio autostradale per i cittadini di Alì Terme"

di Redazione | 05/11/2015 | ATTUALITÀ

2579 Lettori unici

Il sindaco Marino e l'interruzione della Statale ad Alì Terme

Stop al pedaggio autostradale lungo l’A18 Messina-Catania per i cittadini di Alì Terme. È la richiesta inviata stamane dal sindaco della cittadina termale, Giuseppe Marino, al presidente del Consorzio per le Autostrade Siciliane, Rosario Faraci, in seguito all’interruzione della circolazione sulla Statale. “Vista la chiusura al transito della Strada statale 114, unica arteria stradale percorribile per raggiungere il capoluogo – ha scritto Marino – decisa dall’Anas dopo una frana verificatasi lungo la tratta in località Capo Alì, chiedo l’esenzione del pedaggio autostradale lungo la tratta Messina Sud-Roccalumera, per i cittadini residenti ad Alì Terme e per tutto il periodo di esecuzione dei lavori. Ciò per venire incontro, quanto meno in termini economici, ai numerosi cittadini che devono raggiungere il capoluogo per motivi di studio, di lavoro o altro, già vessati in termini di stress a causa della chiusura dell'importante arteria.  L’interruzione provocata dall’evento franoso di martedì costringe di fatto gli aliesi a dover compiere un lungo giro per bypassare Capo Alì, tramite gli svincoli dell’A18 di Tremestieri e Roccalumera. Non esiste, infatti, nessuna altra viabilità alternativa da e per Messina, se non l’autostrada. Disagi patiti anche da quanti risiedono ad Itala e Scaletta Zanclea, che quotidianamente devono imboccare l’A18 per arrivare negli altri comuni della riviera jonica. Oltre alla circolazione, a subire le conseguenze negative derivanti dalla frana di Capo Alì sono anche le attività commerciali, costrette a fare i conti con il drastico calo delle vendite. 

Più informazioni: frana capo alì 3 novembre  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.