Lunedì 15 Aprile 2024
Istanza inviata dall'Asp alla Regione visto l'aumento vertiginoso dei contagi


Chiesta la zona arancione per Messina e provincia: se sarà accolta ok alle scuole chiuse

di Redazione | 07/01/2022 | ATTUALITÀ

2673 Lettori unici

La Regione dovrà valutare la richiesta dell'Asp

L'Asp di Messina comunica che dopo la riunione di stamani in Prefettura e dopo un'altra telefonica con l'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, si è preso atto dell'aumento vertiginoso dei contagi e si è deciso di chiedere di considerare Messina ed altri comuni della provincia territori ad alto rischio. La Regione dovrà poi accogliere la richiesta dell'Asp e se la richiesta verrà accolta dal governo Musumeci, i sindaci dei territori interessati potranno in seguito decidere di chiudere le scuole e di prevedere di attivare la didattica a distanza. Inoltre si è deciso di potenziare i posti letto negli ospedali di Messina e provincia fino a 100. Nelle scorse ore l'Asp ha emanato un parere, a firma del direttore sanitario Domenico Sindoni, condividendo le proposte formulate dal sindaco di Messina relative sia alla dichiarazione della zona arancione nel territorio della provincia e sia alla chiusura degli istituti comprensivi e scolastici pubblici, privati, paritari di ogni ordine e grado, compresi asili nido micronido, sezioni primavera e asili in casa, per il periodo intercorrente dal 10 al 23 gennaio compreso. Adesso bisognerà attendere la risposta della Regione, che potrebbe arrivare nelle prossime ore, anche se la richiesta di istituire la zona arancione non è stata ancora presa in considerazione. Dunque allo stato attuale i sindaci non possono emanare ordinanze di chiusura delle scuole.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.