Mercoledì 01 Dicembre 2021
L'edificio dedicato a San Teodoro passa coattivamente al patrimonio pubblico


Casalvecchio, una chiesa resta senza... proprietario e il Comune la acquisisce d'ufficio

di Andrea Rifatto | 16/08/2020 | ATTUALITÀ

1712 Lettori unici | Commenti 1

La chiesa con il tetto in parte crollato

Un tempo era un frequentato luogo di culto, affiancato da un piccolo convento, che si trovava all’ingresso del paese in quanto la principale via di accesso era quella a valle, la vecchia mulattiera che saliva da Rina. Poi per decenni è finito nel dimenticatoio, al punto tale che non si è riusciti a scoprire neppure chi fosse il proprietario. Una storia paradossale quella della chiesa di San Teodoro di Casalvecchio Siculo, situata nel centro storico e da molto tempo in stato di abbandono e precarietà strutturale, che adesso è divenuta di proprietà del Comune. Il Consiglio comunale ha infatti votato all’unanimità la procedura di acquisizione coattiva, attuata grazie al Regolamento per l’acquisizione al patrimonio pubblico, la riqualificazione e il riuso di immobili in stato di abbandono approvato nel novembre del 2019 per fronteggiare il fenomeno degli abbandoni degli edifici, che prevede l’acquisizione al patrimonio dell’Ente nei casi di proprietari irreperibili o inesistenti. Il 6 febbraio scorso era stato pubblicato un avviso per ricevere manifestazioni di volontà a cedere gratuitamente al Comune l’immobile ma perfino la Diocesi di Messina, individuata quale potenziale proprietaria dell’immobile, ha dichiarato di non averne trovato traccia nei propri documenti e di non saperne nulla e dalle ricerche effettuate negli archivi comunali e al Catasto non è stata individuata la titolarità dell’immobile. Visto che sussisteva l’interesse pubblico all’acquisizione della chiesa al patrimonio comunale, al fine di riqualificarla, il Consiglio ha così disposto di avviare la procedura di acquisizione coattiva dando mandato all’Ufficio tecnico di adottare tutti gli atti necessari. Per la chiesa di San Teodoro l’Amministrazione guidata dal sindaco Marco Saetti ha ricevuto nei mesi scorsi dal Governo un finanziamento di un milione di euro per il recupero funzionale e il restauro, anche ai fini della fruizione turistica. 


COMMENTI

Casablanca Domenico | il 16/08/2020 alle 20:06:41

Le ultime notizie sulla chiesa di S. Teodoro risalgono al 1896 quando il Provinciale dell'ordine degli Agostiniani Scalzi inviò una lettera alla Confraternita di S. Teodoro attestante che la chiesa attigua all'ex convento fu riconsegnata ai Confrati perchè ab initio della fondazione di quel convento dalla stessa Confraternita fu concessa. Tanto si legge in un libretto del padre Mario D'Amico " Storia, Arte e Folklore di Casalvecchio Siculo " che me lo consegnò con dedica in Casalvecchio il 4 diecembre 1972.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.