Martedì 20 Ottobre 2020
Momento storico per la comunità. Al suo fianco familiari, sindaco e parroco


Casalvecchio, il paese festeggia i 100 anni della nonnina Rosa Calabrò

di Redazione | 17/09/2020 | ATTUALITÀ

459 Lettori unici

Il parroco e il sindaco con la festeggiata

Momento storico per la comunità di Casalvecchio, che ha festeggiato i 100 anni di una cittadina, la signora Rosa Calabró. Un importante traguardo tagliato dopo una vita di lavoro e sacrifici, a fianco del marito Antonino Mazzeo scomparso negli anni scorsi, fatta di tante gioie ma anche momenti tristi, che inevitabilmente si presentano nel corso degli anni. La neo centenaria casalvetina è stata onorata da tutto il paese, che si è stretto in un abbraccio collettivo con la nonnina iniziato nel pomeriggio con una santa messa di ringraziamento, celebrata nella chiesa madre da don Alessandro Malaponte; poi i festeggiamenti a casa, dove sono giunti il parroco e il sindaco Marco Saetti, che hanno donato alla signora Rosa una targa commemorativa e un quadretto di Sant’Onofrio Eremita, patrono di Casalvecchio, a cui la nonnina è molto devota. Al fianco della festeggiata le due figlie Carmela e Angela, i nipoti, i cugini, parenti e amici, che non si sono voluti perdere l’importante ricorrenza. Rosa Calabró, che ha svolto il mestiere di casalinga, è la nonna di Massimiliano Pugliatti, il carabiniere in servizio alla Compagnia di Taormina stroncato in giovane età da un cancro nel 2018 e da tutti ricordato per le sue doti e virtù e l’impegno al servizio della collettività.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.