Mercoledì 03 Marzo 2021
Affidato il servizio di raccolta e conferimento nelle utenze con positivi


Casalvecchio, il Comune supplisce all'Asp per smaltire i rifiuti Covid

di Redazione | 24/01/2021 | ATTUALITÀ

612 Lettori unici

L'Amministrazione si sostituisce all'Asp

Ci penserà il Comune a smaltire i rifiuti prodotti dalle utenze con persone positive al Covid-19 a Casalvecchio Siculo. La Giunta guidata dal sindaco Marco Saetti ha infatti dovuto stanziare 1.600 euro per affidare il servizio di prelievo e smaltimento dell’indifferenziata delle quattro famiglie con soggetti contagiati, tre al Centro e una nella frazione Fadarechi. La comunicazione dell'Asp con la quale il Comune veniva informato della presenza di soggetti positivi in paese è giunta in municipio l'11 gennaio e lo stesso giorno l’Amministrazione ha chiesto il prelievo e lo smaltimento dei rifiuti prodotti in queste famiglie, classificate come utenze di tipo A: l’Ufficio del commissario ad acta per l’emergenza Covid-19 ha comunicato però l’impossibilità di poter dare seguito alla richiesta e due giorni dopo l’Asp ha precisato che provvederà comunque al rimborso delle spese sostenute dal Comune entro il valore massimo di 50 euro oltre Iva a singolo prelievo. Il servizio è stato quindi affidato dall’Ente alla ditta “Onofaro” di Naso, che ha presentato un preventivo che prevede un costo di 1,40 euro al chilogrammo oltre Iva e 600 euro al viaggio per ogni trasporto.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.