Domenica 14 Aprile 2024
Appaltata la realizzazione del nuovo acquedotto collegato alla rete di Artale


Casalvecchio, due famiglie al confine con Furci non rimarranno più senza acqua

di Andrea Rifatto | 24/09/2020 | ATTUALITÀ

1012 Lettori unici

A quasi due anni dall’accordo tra i Comuni di Casalvecchio e Furci, sono stati appaltati i lavori di realizzazione di un tratto di acquedotto per la fornitura idrica nella borgata casalvetina di San Filippo, confinante a monte con la frazione furcese di Artale. Un intervento che risolverà i disagi patiti da due famiglie, soprattutto in estate, dopo l’alluvione del 2016 che ha distrutto il serbatoio idrico di Casalvecchio. A dicembre del 2018 il Consiglio comunale furcese, dopo la richiesta giunta all’Amministrazione comunale del centro collinare, aveva approvato una convenzione per mettere nero su bianco l’accordo, proposto già l’anno prima, che prevede l’allaccio all’acquedotto di Furci per fornire le due utenze casalvetine. I lavori, per un costo totale di 3.650 euro, saranno a carico del Comune di Casalvecchio ed eseguiti dalla ditta Finocchio Santi di Santa Teresa e consisteranno nell’allacciamento di una nuova condotta all’acquedotto di Artale, con l’installazione dei contatori per misurare i consumi in territorio di Furci, da dove poi la tubazione raggiungerà le abitazioni di contrada San Filippo, così da garantire un’erogazione costante senza allo stesso tempo provocare diminuzioni di portata alla rete furcese. Le due famiglie pagheranno poi la bolletta idrica al Comune di Furci, come da accordi tra le due Amministrazioni. Gli stessi abitanti di Artale si sono detti favorevoli all’operazione e così dopo due anni il problema della mancanza d’acqua nella borgata casalvetina sarà definitivamente risolto.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.