Venerdì 21 Settembre 2018
Aiuti economici alle fasce deboli. Entro tre mesi i Comuni devono presentare i progetti


Cantieri di lavoro, assegnati 2,3 milioni a 30 comuni jonici e alcantarini

di Andrea Rifatto | 09/08/2018 | ATTUALITÀ

3691 Lettori unici

Sono 30 i comuni jonici e della valle dell’Alcantara ammessi a finanziamento dalla Regione per l’attivazione dei cantieri di lavoro, che prevedono l’assegnazione di risorse per i comuni con popolazione fino a 150.000 abitanti al fine di contrastare gli effetti della crisi economica che investe le fasce più deboli della popolazione, per mitigare le condizioni di povertà ed emarginazione sociale scaturenti dalla carenza di opportunità occupazionali e per favorire l’inserimento o il reinserimento nel mondo del lavoro di persone in cerca di occupazione. Complessivamente in Sicilia sono stati inseriti nel Piano di riparto, pubblicato oggi dal Dipartimento regionale del Lavoro-Servizio II Programmazione Fse, Pac e Politiche attive del lavoro, 1.701 progetti per un totale di 50 milioni di euro, presentati nei mesi scorsi dalle amministrazioni comunali, di cui 2 milioni 351mila 557 euro nella riviera jonica e nella valle dell’Alcantara. I cantieri di lavoro, ognuno dei quali riceve 29mila 394 euro, hanno ad oggetto la realizzazione di progetti per l’esecuzione o la manutenzione straordinaria di opere di pubblica utilità e di interesse pubblico o sociale: destinatari degli interenti sono disoccupati o inoccupati, ex detenuti ed ex tossicodipendenti in uscita dalle comunità protette e soggetti a rischio di esclusione dal mercato del lavoro per età e per scarsa qualificazione professionale, che hanno proposto la candidatura partecipando alla selezione presso i Centri per l'impiego. I Comuni, al fine di accedere ai fondi, dovranno adesso fare pervenire alla Regione l'istanza di finanziamento, improrogabilmente entro 90 giorni.

“Apprendo la notizia del finanziamento dei quattro cantieri di lavoro per Nizza con gioia e orgoglio, gioia perché potremmo provvedere al miglioramento del territorio e orgoglioso perché possiamo continuare a dare la possibilità di occupazione ai nostri cittadini – ha commentato il capogruppo di maggioranza Alessandro Interdonato – come già è stato fatto con tutti i progetti sociali a disposizione come le borse lavoro ed il Servizio civile perseguendo con successo, come ha sempre fatto la nostra Amministrazione, il bene esclusivo della collettività”.


I progetti ammessi nella riviera jonica e nella valle dell’Alcantara

- Alì (2 cantieri) 58.788,95 euro

- Alì Terme (2) 58.788,95

- Antillo (2) 58.788,95

- Casalvecchio (2) 58.788,95

- Castelmola (2) 58.788,95

- Fiumedinisi (2) 58.788,95

- Forza d’Agrò (2) 58.788,95

- Francavilla (4) 117.577,90

- Furci (4) 117.577,90

- Gaggi (4) 117.577,90

- Gallodoro (2) 58.788,95

- Giardini (5) 146.972,37

- Graniti (2) 58.788,95

- Itala (2) 58.788,95

- Letojanni (2) 58.788,95

- Limina (2) 58.788,95

- Malvagna (2) 58.788,95

- Mandanici (2) 58.788,95

- Mojo Alcantara (2) 58.788,95

- Mongiuffi Melia (2) 58.788,95

- Motta Camastra (2) 58.788,95

- Nizza (4) 117.577,90

- Pagliara (2) 58.788,95

- Roccafiorita (2) 58.788,95

- Roccalumera (4) 117.577,90

- S. Teresa (5) 146.972,37

- S. Alessio (2) 58.788,95

- Savoca (2) 58.788,95

- Scaletta (2) 58.788,95

- Taormina (6) 176.366,84


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.