Martedì 23 Luglio 2024
Nota a committenti e costruttori per il pagamento delle quote extra oltre il pedaggio


Camion del raddoppio ferroviario sull'A18, il Cas impone il rispetto delle regole

di Andrea Rifatto | 15/06/2024 | ATTUALITÀ

1294 Lettori unici

Uno degli avvisi comparsi allo svincolo di Roccalumera

A sollevare il dubbio è stato il deputato regionale e sindaco Giuseppe Lombardo, con una nota inviata venerdì scorso alla Regione e al Consorzio per le Autostrade siciliane, e proprio quest’ultimo ente adesso si è attivato, dando disposizioni affinché siano rispettate le regole. Con una lettera inviata a Commissario di Governo per il raddoppio ferroviario, Rete Ferroviaria Italiana, Consorzio Messina Catania-Lotto Nord, Italferr, Ministero Infrastrutture e Trasporti e Dipartimento regionale Infrastrutture, Mobilità e Trasporti, il direttore dell’Area Tecnica e di Esercizio Dario Costantino e il direttore generale Calogero Franco Fazio hanno infatti dato disposizioni affinché i mezzi d’opera impegnati nelle opere del raddoppio ferroviario utilizzino esclusivamente le piste manuali (con operatore) durante l'accesso e l'uscita dall'autostrada A18 Messina-Catania. Ciò affinché vengano pagati gli oneri supplementari previsti dal Codice della Strada, che impone il versamento al concessionario di un’ulteriore somma ad integrazione dell'indennizzo di usura equivalente alla tariffa autostradale applicata al veicolo in condizioni normali, maggiorata del 50%. 

Lombardo aveva chiesto se finora i mezzi pesanti abbiano versato queste somme ai caselli e adesso il Cas ha fatto presente che “l'avvio dei lavori per la realizzazione del raddoppio, benché gli svincoli provvisori non siano stati ancora realizzati, ha comunque determinato un incremento del flusso dei mezzi d'opera nella tratta autostradale, con transiti perlopiù riscontrati attraverso le piste Telepass”: dunque tenuto conto della maggiore usura del manto stradale determinata dal passaggio dei mezzi di cantiere, nelle more dell'approvazione definitiva delle convenzioni e della successiva realizzazione degli svincoli di cantiere, è stato chiesto al committente e all'appaltatore di dare immediata comunicazione a tutti i conducenti dei camion interessati nella realizzazione delle opere ferroviarie di transitare dai caselli con operatore, come annuncia l’avviso comparso da alcuni giorni sui tabelloni luminosi agli svincoli, ed è stato chiesto di fornire entro il 28 giugno l'elenco dei mezzi impiegati nella realizzazione dell'opera, corredato dalla copia dei libretti di circolazione ed eventuale codice dell'apparecchiatura Telepass abbinata.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.