Lunedì 17 Giugno 2024
Il segretario provinciale del Pd commenta la chiusura della Ss 114 e annuncia azioni


Bretella Agrò, Bartolotta: "Territorio abbandonato, chiederemo interrogazioni ai Governi"

di Redazione | 12/11/2021 | ATTUALITÀ

1152 Lettori unici

La passerella Agrò chiusa oggi

“Come prevedibile, visti i mancati lavori di risagomatura dell’alveo del torrente in prossimità della bretella stessa, da tempo più che evidenti anche a chi come me non è un ‘ingegnere idraulico’ e transita giornalmente in quell’area, oggi è stata temporaneamente chiusa la passerella tra Sant’Alessio Siculo e Santa Teresa di Riva a causa della esondazione del torrente Agrò. Adesso aspettiamo che il livello delle acque torrenziali rientri e si possa ritornare a transitare; nel frattempo, chi si trovava da un lato o dall’altro del torrente Agrò e deve ritornare alla propria abitazione, proverà a transitare dall’autostrada (sempre se non verrà chiusa nei punti più critici) oppure proverà ad avventurarsi, frane permettendo, sulla provinciale per Antillo, Casalvecchio Siculo, Savoca”. A dirlo in una nota il segretario provinciale del Partito democratico, Nino Bartolotta, che denuncia come il territorio sia abbandonato e dimenticato. “Questa è la paradossale situazione che nell’assordante silenzio, vive ogni stagione invernale il comprensorio jonico, che a distanza di oltre tre anni (il viadotto sull’Agrò è stato chiuso nel settembre 2018) attende invano l’avvio dei lavori per il rifacimento del ponte - evidenzia - e pensare che a Genova, il ponte di Renzo Piano sul “Polcevera”, oltre un chilometro di infrastruttura con 19 campate in acciaio e cemento armato, è stato progettato in tempi record e realizzato in soli 620 giorni. Ecco, con questa riflessione, da residente e da convinto militante di partito, da sempre legato a questo bellissimo territorio, consegno ai lettori la propria valutazione sull’interesse che chi ha competenze sull’argomento, riserva al nostro comprensorio - conclude Bartolotta - il Pd provinciale chiederà alla propria deputazione regionale e nazionale un’interrogazione parlamentare urgente sull’argomento, al fine di avere “notizie” su tempi e modalità di risoluzione della ormai annosa e non più sostenibile problematica”. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.