Sabato 13 Luglio 2024
Risorse affidate al Genio civile di Messina per appaltare le opere e riaprire l'arteria


Bretella A18 crollata a Giardini Naxos, la Regione stanzia 160mila euro per i lavori

di Redazione | 31/01/2022 | ATTUALITÀ

1004 Lettori unici

Il tratto crollato il 17 novembre scorso

C’è l’impegno della Regione siciliana per riaprire il raccordo stradale che collega il casello autostradale dell’A18 di Giardini Naxos con la Statale 185, chiuso dal 17 novembre a causa del crollo di parte della carreggiata durante la forte ondata di maltempo che ha colpito il Taorminese. Oggi il Dipartimento regionale delle Infrastrutture, della Mobilità e dei Trasporti ha impegnato la somma di 159mila 200 euro per l’esecuzione dei lavori di somma urgenza per il ripristino del transito in sicurezza nella bretella autostradale, divorata due mesi e mezzo fa a causa dell’ingrossamento del torrente Santa Venera, che ha inghiottito il rilevato stradale già esposto all’erosione, visto che il muro d’argine era crollato da tempo, provocando lo scivolamento di parte della carreggiata. I fondi sono stati assegnati al Genio civile di Messina, che si occuperà di appaltare i lavori. “Oggi sono stato ricevuto dall’ingegnere capo del Genio civile, Nicola Alleruzzo - commenta l’assessore Antonio Spadaro del Comune di Giardini Naxos - mi ha assicurato che nei prossimi giorni saranno affidati i lavori, che dovrebbero portare a una riapertura della bretella entro due mesi. È importante sottolineare che non verranno eseguiti lavori che riguardano la risagomatura dell’alveo - precisa - ma solo quelli relativi al ripristino del transito in sicurezza nella bretella in questione”. Dunque adesso si attende l’affidamento degli interventi finalizzati a riaprire al transito un’importante bretella di collegamento, la cui chiusura sta provocando forti disagi alla circolazione che si accentueranno con l’avvicinarsi della stagione turistica.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.