Sabato 15 Maggio 2021
Giunte e Consigli non hanno rispettato il termine. I funzionari attiveranno l'iter


Bilanci 2020/2022 non approvati, nominati i commissari ad acta in 51 Comuni messinesi

di Andrea Rifatto | 26/11/2020 | ATTUALITÀ

1059 Lettori unici

Anche Taormina è stato commissariato

Sono 51 i Comuni messinesi in ritardo con l’approvazione del bilancio di previsione 2020/2022 e la Regione siciliana ha proceduto ieri a nominare i commissari ad acta. Il dirigente generale del Dipartimento regionale delle Autonomie locali, Margherita Rizza, ha firmato il decreto che indica i funzionari che dovranno procedere in via sostitutiva, visto che il termine di approvazione è già scaduto: fissato inizialmente per il 31 marzo, era stato rinviato prima al 30 aprile, poi al 30 luglio, successivamente al 30 settembre e infine al 31 ottobre. I commissari dovranno preliminarmente svolgere le necessarie funzioni di impulso e sollecitazione per l’approvazione dei bilanci degli esercizi finanziari 2020/2022: i funzionari procederanno ad accertare lo stato del procedimento e qualora non siano stati predisposti dagli uffici finanziari gli schemi di bilancio, porranno una specifica attività di impulso, mentre se lo strumento finanziario non sia stato ancora esitato dalla Giunta, si sostituiranno per l’approvazione. Se la Giunta ha già provveduto, il commissario provvederà a convocare il Consiglio comunale assegnando 30 giorni per l’approvazione oppure, in caso di convocazione già avvenuta, diffiderà i consiglieri a rispettare tale termine, superato il quale provvederà all’adozione del bilancio 2020/2022 avviando poi la procedura sanzionatoria che prevede lo scioglimento del Consiglio.

I Comuni commissariati

Alcara Li Fusi (Francesco Riela), Alì (Giovanni Cocco 1965), Basicò (Domenico Mastrolembo), Capizzi (Giovanni Cocco 1965), Capo d’Orlando (Giovanni Cocco 1962), Caprileone (Carmelo Messina), Caronia (Filippa D’Amato), Cesarò (Giuseppe Petralia), Condrò (Vincenzo Raitano), Ficarra (Angelo Sajeva), Fondachelli Fantina (Giovanni Scafidi), Francavilla di Sicilia (Giovanni Cocco 1962), Furci Siculo (Antonella Panzeca), Furnari (Vincenzo Raitano), Giardini Naxos (Angelo Sajeva), Gioiosa Marea (Giuseppe Petralia), Graniti (Carmelo Messina), Gualtieri Sicaminò (Antonio Garofalo), Itala (Vincenzo Raitano), Librizzi (Enzo Abbinanti), Limina (Giovanni Cocco 1962), Lipari (Giovanni Cocco 1962), Malvagna (Antonio Garofalo), Milazzo (Carmelo Messina), Militello Rosmarino (Enzo Abbinanti), Mirto (Filippa D’Amato), Monforte San Giorgio (Vincenzo Raitano), Mongiuffi Melia (Francesco Riela), Montagnareale (Giovanni Scafidi), Motta D’Affermo (Filippa D’Amato), Nizza di Sicilia (Antonio Garofalo), Patti (Giuseppe Petralia), Piraino (Carmelo Messina), Raccuja (Giovanni Scafidi), Reitano (Giovanni Scafidi), San Salvatore di Fitalia (Giovanni Cocco 1965), San Teodoro (Daniela Leonelli), Sant’Agata di Militello (Angelo Sajeva), Sant’Alessio Siculo (Domenico Mastrolembo), Sant’Angelo di Brolo (Giovanni Cocco 1962), Santa Lucia del Mela (Giuseppe Petralia), Santo Stefano Camastra (Francesco Riela), Saponara (Giovanni Cocco 1965), Sinagra (Angelo Sajeva), Spadafora (Antonio Garofalo), Taormina (Angelo Sajeva), Terme Vigliatore (Angelo Sajeva), Torrenova (Carmelo Messina), Tortorici (Domenico Mastrolembo), Valdina (Domenico Mastrolembo), Villafranca Tirrena (Antonio Garofalo)


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.