Venerdì 24 Maggio 2024
Contributi dalla Regione per i riconoscimenti ottenuti a livello nazionale


Bandiere blu e verdi e borghi più belli, cinque comuni jonici premiati con 400mila euro

di Andrea Rifatto | 01/06/2021 | ATTUALITÀ

2141 Lettori unici

Il borgo di Savoca

Arrivano altri 400mila euro per i Comuni jonici che si sono distinti in vari ambiti ottenendo riconoscimenti a livello nazionale per le attività di promozione e attrazione turistica, ma anche per la gestione sostenibile del territorio e la salvaguardia dell’immenso patrimonio artistico e naturalistico dell’Isola. Riconoscimenti che sono giudicati meritevoli dalla Regione di essere premiati con un contributo economico. Grazie a quanto previsto nella legge finanziaria di quest’anno, approvata il 15 aprile, sono state infatti ripartite le somme tra gli enti che hanno ottenuto nel 2020 il riconoscimento di “Bandiera blu”, “Bandiera verde” e “Borgo più bello d’Italia”, con un provvedimento di assegnazione dei trasferimenti firmato dall’assessore per l’Economia Gaetano Armao e dall’assessore per le Autonomie locali e la Funzione pubblica Marco Zambuto. Somme che andranno a confluire nei bilanci dei Comuni, calcolate per il 50% in base al numero degli abitanti e per il restante 50% in base a quello dei comuni beneficiari, e che dovranno essere destinate all’attivazione o al potenziamento di interventi e servizi di accoglienza e promozione territoriale e turistica, in modo da migliorare ulteriormente la qualità della vita e poter ambire a nuovi importanti traguardi. La norma ha previsto uno stanziamento di 700 milioni di euro per i centri che hanno conseguito nell’anno precedente la Bandiera blu da parte della Fondazione per l’educazione ambientale, 300 milioni per quelli che hanno conseguito la Bandiera verde assegnata dai pediatri italiani e un milione di euro ai paesi riconosciuti come Borghi più belli d’Italia. Tra i 41 comuni siciliani (di cui 11 messinesi), premiati dalla Regione, cinque sono nel comprensorio jonico e ottengono complessivamente 403mila 289 euro. Per la Bandiera blu i contributi vanno a Santa Teresa di Riva, che ottiene 118mila 920 euro in base alla densità demografica e 43mila 750 in base al numero dei comuni, per un totale di 162mila 670 euro, e Alì Terme, che riceve 39mila 700 euro in base alla densità demografica e 43mila 750 in base al numero dei comuni, per un totale di 83mila 450 euro; Giardini Naxos viene invece premiato per la Bandiera verde e incassa 19mila 476 euro per la densità demografica e 12mila 500 secondo il numero dei comuni, per un totale di 31.976 euro. Rientrano tra i borghi più belli d’Italia Savoca, comune al quale la Regione assegna 49mila 578 euro in base alla densità demografica e 23mila 809 in base al numero dei comuni, per un totale di 79mila 567 euro (calcolando l’eccedenza di 6mila 179 euro rispetto all’importo massimo concedibile) e Castelmola, che ottiene 18mila 273 euro in base alla densità demografica e 23mila 809 in base al numero dei comuni, per un contributo complessivo di 45mila 626 euro (in questo caso l’eccedenza ammonta a 3mila 543 euro). Risorse che consentono ai sindaci di poter avviare le attività di promozione delle località turistiche e rilanciare l’arrivo di visitatori, anche dall’estero, per cercare di ripartire dopo un periodo di crisi che ha azzerato i flussi economici nel comprensorio jonico.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.