Giovedì 25 Febbraio 2021
Il riconoscimento per la qualità del litorale sventola su due comuni jonici


Bandiera blu: S. Teresa di Riva si conferma, Alì Terme new entry. Esclusa Roccalumera

di Redazione | 14/05/2020 | ATTUALITÀ

3222 Lettori unici

La spiaggia di Santa Teresa di Riva

Santa Teresa di Riva fa poker, Alì Terme è la new entry. Sono due le località costiere della riviera jonica messinese che hanno ottenuto la Bandiera blu 2020 della Fee, la Foundation for Environmental Education, organizzazione non-governativa e no-profit con sede in Danimarca che assegna il riconoscimento destinato alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio, con l’obiettivo di diffondere le buone pratiche per la sostenibilità ambientale. La conferma ufficiale era arrivata nei municipi nei giorni scorsi, con la ricezione dell’invito per la cerimonia di consegna che si è svolta questa mattina per via telematica a causa dell’emergenza Coronavirus. Per Santa Teresa si tratta del quarto anno consecutivo, mentre Alì Terme ottiene il vessillo per la prima volta al secondo tentativo, dopo l’esclusione dello scorso anno: il lavoro svolto dall'Amministrazione comunale la scorsa stagione, con l'incremento dei servizi e delle attrezzature sulla spiaggia e sul territorio, in particolare l'aumento delle percentuali di raccolta differenziata, è stato dunque premiato. Nulla da fare invece anche quest’anno per il comune di Roccalumera, che aveva presentato la richiesta già nel 2019 ma non ha superato l’esame della Fee. Per l’edizione 2020 della Bandiera blu, la numero 34, sono 195 i comuni italiani che hanno ottenuto il riconoscimento per la acque pulite e i servizi al massimo, con un saldo positivo di 12 nuovi ingressi: grazie ad Alì Terme (nella foto sotto la spiaggia aliese) la Sicilia guadagna una Bandiera, passando da 7 a 8. 

“Santa Teresa si conferma per il quarto anno consecutivo Bandiera Blu - commenta il sindaco Danilo Lo Giudice - la Sicilia è un’isola meravigliosa con un angolo di paradiso che si chiama riviera jonica messinese dove esiste una cittadina che ha valorizzato al meglio la sua ricchezza più grande, il mare. Una spiaggia fruibile lunga 4 km con passerelle per accesso disabili, con 42 isole ecologiche, con 42 docce, con servizio di salvataggio in spiaggia dotati di sedie job, con 13 bagni chimici e con una splendida area libera attrezzata per i nostri amici a 4 zampe. Dobbiamo lasciarci alle spalle questo periodo difficile e far scoprire quanto di buono è stato fatto in questi ultimi anni. Noi ripartiamo da qui, in questo momento di grande confusione per il futuro bisogna puntare sulle certezze. L’assegnazione della Bandiera Blu non è un semplice vessillo da far sventolare - ha aggiunto - ma certezza e garanzia della qualità delle nostre acque di balneazione e dei molteplici servizi offerti sulla nostra spiaggia libera. Siamo fiduciosi che questa stagione estiva possa volgere al meglio, è proprio per questo motivo - conclude il primo cittadino di Santa Teresa - che stiamo predisponendo tutti i servizi in spiaggia per farci trovare pronti, nel rispetto delle regole, ma con la consapevolezza che non bisogna fermarsi di fronte alle difficoltà.”


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.