Sabato 22 Giugno 2024
Il deputato regionale evidenzia i disagi e chiede spiegazioni a Musumeci e Lagalla


Asilo comunale rimasto chiuso a Gallodoro, Lo Giudice presenta un'interrogazione all'Ars

di Redazione | 19/10/2021 | ATTUALITÀ

792 Lettori unici

Lo Giudice ha raccolto le istanze di sindaco e cittadini

Arriva all’Assemblea regionale siciliana la vicenda riguardante la chiusura della scuola dell’infanzia di Gallodoro, che come abbiamo raccontato nei giorni scorsi quest’anno non è stata riaperta nonostante le aspettative e le promesse. Il deputato Danilo Lo Giudice, esponente di Sicilia Vera e capogruppo del Misto all’Ars, ha infatti presentato un’interrogazione urgente al presidente della Regione e all’assessore all’istruzione per segnalare la situazione. “Il comune di Gallodoro, che con i suoi appena 381 residenti è fra i più piccoli della Sicilia, non ha più un asilo e i sei piccoli alunni del paese sono costretti a recarsi nella scuola più vicina, nel comune di Mongiuffi Melia, a circa 2 km di distanza - scrive Lo Giudice - per cui alcuni genitori sono vincolati negli spostamenti in quanto non possiedono alcun mezzo e per altri diventerebbe dispendioso andare avanti e indietro, data anche la crisi che si è abbattuta su tantissime famiglie a causa dell'emergenza pandemica, purtroppo ancora in atto e questo significa il rischio di rimanere esclusi dal primo importante passo nel percorso di formazione ed istruzione. Dopo un primo nulla osta per la deroga al numero minimo di studenti (otto) e persino dopo la nomina dell’insegnante - ricorda il deputato regionale - tale deroga è stata cancellata e le porte del piccolo asilo sono rimaste chiuse, creando un grave disagio alle famiglie e ai bambini.”

Il parlamentare di Sicilia Vera fa presente nell'interrogazione come "sembrerebbe che nella decisione di non riaprire il complesso scolastico abbiano influito le segnalazioni da parte di altri Comuni nelle quali veniva evidenziata l'anomalia dell'asilo di Gallodoro, aperto nonostante le poche iscrizioni" e sottolinea che durante l’estate al sindaco Alfio Currenti “erano state fornite assicurazioni circa l’attivazione dell’asilo, tanto che erano stati predisposti tutti gli atti amministrativi per la disponibilità dei locali comunali.” Nella sua interrogazione, Lo Giudice chiede quindi a Musumeci e Lagalla “se siano a conoscenza del ritiro dell'autorizzazione, seppur in deroga, dell'apertura dell'asilo comunale" e "qualora accertate le motivazioni, quali azioni ritengano di porre in essere per restituire ai bambini del Comune di Gallodoro la loro scuola". All’appello si unisce anche il sindaco Currenti, che afferma di sperare “una presa di coscienza da parte dell’assessore Lagalla e del provveditore Ornella Riccio perché si possa riaprire la bellissima e moderna scuola dell’infanzia del nostro paese”.

Più informazioni: asilo gallodoro  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.