Venerdì 17 Settembre 2021
Il comandante della stazione di Roccalumera premiato insieme all’appuntato Nunzio Incognito


Festa dell'Arma, encomio solenne al luogotenente Santo Arcidiacono

di Redazione | 05/06/2015 | ATTUALITÀ

2565 Lettori unici

Il luogotenente Santo Arcidiacono, comandante della stazione dei Carabinieri di Roccalumera, è stato insignito con un encomio solenne dal Comandante generale in occasione del 201° Annuale della Fondazione dell’Arma. Insieme ad Arcidiacono è stato premiato anche l’appuntato Nunzio Incognito, in servizio presso la stazione roccalumerese. I due militari hanno ricevuto il riconoscimento per una operazione di servizio condotta a Roccalumera il 21 aprile 2014. Questa la motivazione: “Con generoso slancio, esemplare altruismo ed eccezionale senso di abnegazione, non esitavano ad arrampicarsi sull’impalcatura di uno stabile, riuscendo a trarre in salvo un anziano, rimasto chiuso all’interno della propria abitazione e colpito da grave malore, scongiurando più gravi conseguenze, mettendo in sicurezza tre bombole del gas ed estinguendo le fiamme. Chiaro esempio di elette virtù civiche ed altissimo senso del dovere”.

Oggi a Messina, presso la Caserma “A. Bonsignore”, sede dei Comandi interregionale “Culqualber” e provinciale, si è celebrato il 201° Annuale della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri nel corso di una cerimonia militare alla presenza delle locali autorità istituzionali civili, religiose e militari. Prima della cerimonia sono stati resi gli onori ai Caduti, con la deposizione di una corona d’alloro al Monumento sito nel giardino. Alla ricorrenza hanno preso parte i familiari dei Carabinieri “Vittime del Dovere”, le vedove e gli orfani assistiti dall’O.N.A.O.M.A.C. e l’Associazione Nazionale Carabinieri con Labaro. Lo schieramento di formazione era composto dalla Banda della Brigata Meccanizzata “Aosta”, dalla Bandiera d’Istituto della Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria, da due Compagnie di formazione su quattro Plotoni (Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria, Comandanti di Stazione, Reparto Investigazioni Scientifiche, Carabiniere di Quartiere, Nucleo Carabinieri della Brigata Meccanizzata “Aosta”, militari delle Motovedette, equipaggi Pronto Intervento 112 con motociclette e autovetture, furgone del RIS).Dopo la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica e dell’Ordine del Giorno del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, ha preso la parola il Comandante Provinciale Carabinieri di Messina, Col. Stefano Spagnol. Subito dopo alcuni militari hanno ricevuto le ricompense tributate per le brillanti operazioni di servizio condotte.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.