Mercoledì 28 Settembre 2022
Indulgenza plenaria concessa dal Papa per i Santi Medici della parrocchia Sacra Famiglia


Aperto l'Anno giubilare a Santa Teresa: "Sperimentate tutti la misericordia di Dio"- VIDEO

di Andrea Rifatto | 20/09/2022 | ATTUALITÀ

650 Lettori unici

La lettura della preghiera di apertura dell'Anno giubilare

“In questo anno potremo sperimentare la misericordia di Dio, sarà una bella esperienza per far festa e ringraziare il Signore, non soltanto per la nostra Parrocchia ma per tutta la comunità”. Con queste parole padre Alessandro De Gregorio, parroco della Sacra Famiglia di Santa Teresa di Riva, ha aperto domenica sera l’Anno Giubilare dei Santi Medici, concesso dal Papa su richiesta del sacerdote e dell’Arcidiocesi di Messina in occasione del 95esimo anniversario dell’arrivo del simulacro dei Santi Cosma e Damiano, venerati nella parrocchia del centro cittadino, e del 120esimo anniversario della costruzione della chiesa, che ricade nel 2023. Un particolare momento di fede e devozione, con il Solenne Pontificale presieduto da monsignor Salvatore Pappalardo, arcivescovo emerito di Siracusa, concelebrato da don De Gregorio e dal suo vice padre Alberto Pane, insieme al vicario episcopale della zona jonica e parroco della Madonna del Carmelo, don Ettore Sentimentale, con il diacono Carmelo Ucchino. “Sarà un anno di grazia dove sperimentare la misericordia di Dio che raggiunge ciascuno di noi, attingendo alla pienezza del suo amore - ha detto monsignor Pappalardo - un periodo dove possiamo rinnovare il nostro pentimento davanti al Signore partecipando all’eucaristia, vivendo intensamente l’amore verso Dio Padre. I Santi Cosma e Damiano - ha ricordato - appartengono a quei martiri che hanno segnato la storia del popolo di Dio, subendo il martirio mentre esercitavano la loro professione per carità, dando testimonianza a Cristo fino alla morte”. Il tema scelto per l’Anno giubilare è “E strada facendo, predicate che il regno dei cieli è vicino. Guarite gli infermi, risuscitate i morti, sanate i lebbrosi, cacciate i demoni. Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date”. 

Al termine della funzione, in una chiesa gremita, padre Alessandro De Gregorio ha letto l’atto emanato il 15 settembre dalla Penitenzieria apostolica della Santa Sede con il quale “per singolarissimo privilegio di Papa Francesco” viene concessa l’indulgenza plenaria fino al 18 settembre 2023, “per accedere al Divino Perdono per mezzo delle chiavi della Chiesa”, con preghiera rivolta a parroco e sacerdoti “di ricevere le confessioni e di offrirsi alla celebrazione della penitenza con animo disponibile e generoso”. Il sindaco Danilo Lo Giudice, il medico Elio Lo Schiavo e la parrocchiana Sabrina Fleri (che ha vissuto un periodo di infermità) sono stati scelti simbolicamente per donare la lampada con l’olio ai Santi Cosma e Damiano, la cui accensione ha dato il via all’Anno Giubilare, con la lettura della preghiera di apertura affidata al primo cittadino. A seguire la processione del simulacro per le vie del quartiere Sacra Famiglia. Condizioni per ottenere l’indulgenza sono la Confessione sacramentale, la Comunione eucaristica, la preghiera secondo l’intenzione del Papa o la visita della chiesa parrocchiale. Lunedì prossimo, ricorrenza dei Santi Cosma e Damiano, le messe si terranno alle 7.30 (celebrata da don Ettore Sentimentale), 9 (don Agostino Giacalone) e 18 (don Roberto Romeo). Sabato 24 è in programma l’iniziativa “Pellegrini in cammino”, pellegrinaggio a piedi alla parrocchia dei Santi Cosma e Damiano di Sciglio a Roccalumera, con raduno e partenza alle 5:30 in piazza Sacra Famiglia e messa all’arrivo alle 8.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.