Lunedì 30 Novembre 2020
Nove impiegati hanno firmato i contratti. La soddisfazione dell'Amministrazione


Antillo, stabilizzati tutti i dipendenti precari: "Raggiunto un importante obiettivo"

di Andrea Rifatto | 16/09/2019 | ATTUALITÀ

2790 Lettori unici

I dipendenti stabilizzati con il sindaco

Si è concluso con la firma dei contratti di lavoro il percorso di stabilizzazione dei dipendenti precari del Comune di Antillo, da decenni in attesa di certezze giunte adesso grazie all’opportunità offerta dalla normativa regionale. Venerdì in nove hanno firmato il passaggio a tempo indeterminato al culmine dell’iter di stabilizzazione iniziato il 14 dicembre dello scorso anno dalla Giunta comunale guidata dal sindaco Davide Paratore, che nei mesi successivi, tra maggio e giugno, ha approvato il piano del fabbisogno del personale per il triennio 2019/2021 nel quale è stata prevista la copertura di nove posti di categoria A e C, di cui tre istruttori amministrativi C a 24 ore settimanali e 6 operatori generici (di cui 5 operatori supporto amministrativo e 1 operatore addetto ai servizi esterni di categoria A a 24 ore settimanali), così da dare garanzie a impiegati fondamentali per portare avanti la macchina amministrativa del piccolo centro montano. A luglio è quindi iniziata la selezione riservata al personale interno con contratto flessibile a tempo determinato e parziale. Nella categoria A hanno firmato il contratto di lavoro i dipendenti Rosalia Impellizzeri, Giovanni Palella, Ornella Lo Conti, Maria Grazia Palella, Elche Sabina Muscolino e Rita Lucia Pinto, mentre per la categoria C Andrea Tindaro Sigillo, Giuseppe Domenico Sigillo e Antonina Leo.

"Una bella soddisfazione essere riusciti a stabilizzare i nostri dipendenti precari - commenta il sindaco Davide Paratore - era un obiettivo importante del nostro programma elettorale ed era giusto dopo tanti anni dare certezze a quanti contribuiscono a portare avanti l'attività amministrativa. Abbiamo stipulato i contratti con tutti e nove gli impiegati fin qui a tempo determinato, senza lasciare fuori nessuno, e tutta l'Amministrazione comunale non può che esserne contenta. Ormai nei comuni - aggiunge il primo cittadino - i precari portano avanti la maggior parte del lavoro e con il tempo saranno loro ad assumere anche incarichi dirigenziali: dunque dopo tanti anni è giusto garantire certezze per il loro futuro".


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.