Mercoledì 19 Settembre 2018
La minoranza segnala le difficoltà di rientro di quanti frequentano l’Istituto ‘Pugliatti’


Antillo, disagi per gli studenti pendolari: "Sindaco indifferente, si trovi una soluzione"

di Andrea Rifatto | 10/01/2018 | ATTUALITÀ

1682 Lettori unici

Il bus in partenza da S. Teresa

“Gli studenti di Antillo che frequentano l’Istituto ‘Pugliatti’ di Taormina vivono in una situazione di disagio a casa delle difficoltà che affrontano nel rientrare in paese al termine delle lezioni”. A denunciarlo sono i consiglieri di minoranza del gruppo “Uniti per Antillo”, che lamentano l’indifferenza dell’Amministrazione comunale nell’affrontare la problematica, già segnalata mesi fa in Consiglio comunale e poi a fine novembre, quando i tre esponenti d’opposizione hanno protocollato una richiesta indirizzata al sindaco e al presidente del Consiglio, chiedendo la convocazione di una seduta urgente o in alternativa un incontro pubblico in Municipio, con la partecipazione dei genitori e degli studenti penalizzati (11 in totale) per discutere dell’argomento e cercare di trovare una soluzione al problema, “che necessita di un urgente e attento intervento per la ricerca della soluzione più idonea, per dare la possibilità ai nostri ragazzi di studiare e soprattutto vivere ad Antillo”.

La questione nasce dal fatto che gli studenti di Antillo che frequentano l’Istituto superiore con sede a Trappitello escono da scuola alle ore 14 e alle 14.21 prendono il treno che li conduce a S. Teresa di Riva, dove arrivano alle 14.45. L’autobus per Antillo passa però sul lungomare all’altezza di piazza Municipio oltre mezz’ora prima, alle 14.10, e dunque i pendolari antillesi non riesco a salire a bordo. “In conseguenza di ciò rimangono a piedi con notevoli disagi – evidenzia la minoranza – che si aggiungono al fatto che già partono da casa la mattina presto e in più così sono costretti a rientrare a rientrare in paese nel tardo pomeriggio, con passaggi di fortuna nonostante abbiano l’abbonamento pagato dal Comune, senza però usufruire del servizio”. Ad inizio settembre, infatti, la Giunta comunale di Antillo ha stanziato 20mila euro per il rimborso delle spese di trasporto, tramite il pagamento dell’abbonamento mensile, sostenute dai 41 studenti che frequentano gli istituti superiori, tra cui gli undici del “Pugliatti”.

“Il sindaco non ha mosso un dito in merito – sottolinea il capogruppo di minoranza Romualdo Lo Conti – e non si è neanche disturbato a rispondere dopo la richiesta scritta di convocare un Consiglio o un incontro. Io e i colleghi consiglieri del gruppo intendiamo batterci per la soluzione a un problema che non può rimanere chiuso nel cassetto del primo cittadino, visto che si tratta di 11 studenti, tanti in una comunità piccola come Antillo, e si tratta di un Istituto gettonato da futuri ragazzi che si affacciano alla scuola superiore. È assurda la superficialità su un caso delicato e di interesse sociale e di sicurezza, visto che questi ragazzi devono rimanere tanto tempo fuori in giro oltre il normale orario scolastico. Il sindaco deve darci qualche segnale”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.