Domenica 11 Aprile 2021
Presentata un'unica iniziativa per accedere ai finanziamenti del Governo


Aiuti a famiglie e minori, progetto comune a S. Teresa, S. Alessio, Savoca e Forza d’Agrò

di Andrea Rifatto | 04/02/2021 | ATTUALITÀ

707 Lettori unici

il sindaco Lo Giudice e l'assessore Miano

Altri quattro comuni jonici provano ad accedere alle risorse del Governo per avviare progetti finalizzati a sostenere e accompagnare la crescita dei bambini, promuovendo servizi di comunità per favorire l'inclusione sociale. Le amministrazioni comunali di Santa Teresa di Riva, Sant’Alessio Siculo, Savoca e Forza d’Agrò hanno infatti siglato una convenzione per partecipare all’avviso pubblico “Educare in comune”, emanato dal Dipartimento nazionale della Famiglia, presentando un progetto in forma associata per la realizzazione di interventi a favore delle famiglie che potrà essere ammesso ottenendo un contributo che va da 50mila a 350mila euro. Le misure previste  dal progetto “Educare in comune-famiglia come risorsa”, da sviluppare nel corso di un anno, sono diverse: sostegno ai genitori nei primi 1.000 giorni dalla nascita (fascia 0-2 anni), con percorsi di preparazione psicologica e fisica e di riorganizzazione della vita (della futura mamma e della coppia), informazione e sensibilizzazione sulla conciliazione tra i tempi di lavoro dei genitori e la cura dei figli; accoglienza ed educazione dei bambini in età pre-scolare; outdoor educational, formative ed educative, da svolgersi in ambiente esterno come luogo privilegiato, per l’apprendimento e le attività ludiche-ricreative, sia per bambini che per adolescenti e di integrazione sociale di giovani con disabilità; diffusione di stili di vita sani e attivi, incentrati sul valore del movimento e sullo sport, con funzione educativa, di informazione e sensibilizzazione, in particolare sui temi dell’educazione alimentare; pianificazione e riqualificazione dei servizi di trasporto, verso e dalla scuola, come azione di contrasto alla dispersione scolastica;  promozione e diffusione di percorsi di educazione digitale per garantire alle famiglie competenze informatiche di base e un uso più consapevole dei social media. Capofila del progetto è il Comune di Santa Teresa, unico beneficiario del finanziamento in caso di ammissione, che ha pubblicato un avviso per ricevere manifestazioni di interesse per la selezione e l'individuazione di un partner del terzo settore finalizzato alla co-progettazione delle attività: la scadenza dei termini di presentazione delle proposte è fissata all’1 marzo e dunque i tempi sono stretti, tanto che le domande di partecipazione da parte dei soggetti interessati dovranno giungere entro le ore 13 di oggi.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.