Lunedì 17 Giugno 2024
Presidente dell'archivio dell'artista, era legato alla cittadina turistica dagli Anni '60


Addio a Francesco Muzzi, erede di Corrado Cagli e cittadino onorario di Letojanni

di Redazione | 05/04/2023 | ATTUALITÀ

1912 Lettori unici

Il Diogene donato nel 1981 e Francesco Muzzi nel 2016

È morto ieri all’età di 94 anni Francesco Muzzi, presidente dell’Archivio dedicato al grande artista italiano Corrado Cagli. Allievo, assistente e grande amico di Cagli, ha contribuito a portare alla luce con iniziative e attività culturali il grande lavoro del maestro anconetano. Una figura che ha avuto un forte legame con la zona jonica messinese, che frequentava soprattutto trascorrendo l’estate a Furci Siculo, e in particolare con Letojanni, cittadina di cui era cittadino onorario dal 2016. Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal 1979, iniziò a frequentare la cittadina letojannese negli Anni ’60, quando svolgeva il compito di segretario di Corrado Cagli, trascorrendo insieme al maestro i lunghi periodo di riposo che amava regalarsi in Sicilia. A Letojanni strinse legami affettivi con tanti cittadini, tanto da decidere di entrare nei vertici della dirigenza della locale squadra di calcio, la Ss. Robur, nelle annate 1969-1972. Nel 1981 l’Amministrazione comunale decise di ospitare una mostra dedicata a Cagli, scomparso nel 1976, esponendo un centinaio di opere grafiche del pittore nel municipio. Muzzi, responsabile dell’eredità culturale e materiale di Cagli, curò personalmente l’allestimento della mostra, che ottenne l’Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica. È proprio nel periodo di preparazione all’evento che il commentatore, grato per la disponibilità dimostrata dal sindaco del tempo, Salvatore Rammi, comunicò la sua intenzione di donare alla comunità di Letojanni la statua del Diogene, opera realizzata qualche anno prima per l’allestimento di un’opera teatrale. Il sindaco Rammi decise allora che la piazza più grande del paese, dove ergere la statua del Diogene su di un piedistallo dentro una fontana, fosse intitolata proprio a Corrado Cagli.

Il cordoglio dell’Amministrazione comunale. Il sindaco, il presidente del Consiglio, gli assessori, i consiglieri comunali e la cittadinanza si sono uniti al cordoglio dei familiari per la dipartita del cittadino onorario Francesco Muzzi: “Con la dipartita del commendatore la nostra cittadina perde un amico, un protagonista assoluto della vita sociale e culturale di Letojanni a partire dagli Anni '60, un innamorato del nostro paese - commenta l’Amministrazione - soltanto pochi giorni fa la giunta gli aveva tributato un pubblico ringraziamento deliberando l'intitolazione della sala blu del Museo a Corrado Cagli, dove è esposta una collezione di quadri donata dal commendatore”. La cerimonia funebre si terrà giovedì 6 aprile a Roma.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.