Mercoledì 27 Maggio 2020
Viabilità in ginocchio nella Sicilia orientale. Allagamenti nel Catanese


Maltempo, nuova frana sull'A18. Statale 114 riaperta ad Acireale

di Redazione | 21/10/2015 | ATTUALITÀ

3407 Lettori unici

La voragine apertasi a Valverde

A causa dell’intensa pioggia che si è abbattuta nella mattinata di oggi sulla Sicilia orientale, tra le province di Messina e Catania, nella tratta Fiumefreddo-Giarre dell'autostrada A18 si è verificato uno smottamento di terra nella carreggiata lato monte (direzione di marcia per Catania) al km 56, tra Fiumefreddo e Giarre. Pertanto è stata istituita l’uscita obbligatoria allo svincolo di Fiumefreddo e successivamente a Giardini Naxos. Dopo l'intervento degli operatori della manutenzione, per eliminare il materiale, l'autostrada è stata riaperta. Il Cas raccomanda comunque la massima prudenza nella zona interessata. Viabilità con possibili restringimenti di corsia nella intera tratta della A18 per le conseguenze del maltempo.

Numerosi interventi dei Vigili del fuoco nel Catanese per soccorrere automobilisti in panne a causa delle strade allagate. Sempre a causa delle avverse condizioni meteo i voli in arrivo sull'aeroporto di Fontanarossa sono stati dirottati verso la scalo di Palermo. Il maltempo ha colpito in particolare la zona di Acireale, Vampolieri e Lavinaio. Allagamenti si sono registrati nella zona Nord di Catania e nei paesi etnei. A Valverde, in piazza Del Santuario, si è aperta una voragine del diametro di circa 8 metri ed una profondità di circa 4-5 metri che ha "inghiottito" un'auto in sosta a margine dell’area pedonale della piazza: la vettura era stata appena parcheggiata dalla conducente, che trovandosi già all’esterno del veicolo è rimasta illesa. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno innanzitutto verificato che non ci fossero persone coinvolte dal cedimento della pavimentazione stradale, per poi procedere ad un’accurata delimitazione dell’area potenzialmente interessata da eventuali ulteriori cedimenti. Successivamente si sono svolte le operazioni di recupero dell’autovettura, con l’impiego di un’autogru e di personale qualificato SAF.

Allagamenti e disagi alla circolazione si sono verificati anche sulla statale 114 “Orientale Sicula” che era stata provvisoriamente chiusa al traffico in località Acireale, tra i km 73,100 e 80,000. Il traffico gestito dalle squadre Anas e dalla Polizia municipale è stato deviato sulla viabilità locale fino alle 15,30, quando la Ss 114 tra Mangano ed Acireale è stata riaperta al transito. 


Chiusa provvisoriamente al traffico anche la strada statale “Della Valle del Dittaino” nel tratto compreso tra i km 6,500 e 11,500 in entrambe le direzioni, tra Enna/innesto statale 117 Bis Centrale Sicula e lo svincolo di Mulinello, in provincia di Enna. Il traffico viene deviato temporaneamente sull’autostrada A19 “Palermo-Catania”. Il personale Anas è presente sul posto per la gestione della viabilità e per ripristinare la circolazione il prima possibile. Su altre strade statali interessate dal maltempo proseguono i presidi e i monitoraggi delle squadre Anas, gli interventi per completare la rimozione dei detriti e del materiale fangoso sul piano viabile, ma non si registrano particolari disagi alla circolazione.

Scuole chiuse domani (giovedì 22 ottobre) ad Acireale, Acicatena e Giarre per verificare i danni del maltempo di oggi.

Il bollettino diramato dalla Protezione Civile regionale prevede dalle prime ore di domani, giovedì 22 ottobre, per 24-36 ore, venti da forti a burrasca con rinforzi di burrasca forte, dai quadranti settentrionali, specie sui settori ionici, con locali mareggiate sulle coste esposte. 


Video e foto della voragine apertasi a Valverde



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.