Giovedì 25 Febbraio 2021
Istituito dal Cas dopo la diffida del Ministero sulle non conformità delle strutture


A18, aperto a Roccalumera il presidio dei Vigili del Fuoco per la sicurezza delle gallerie

di Andrea Rifatto | 07/09/2020 | ATTUALITÀ

1191 Lettori unici

I mezzi della postazione A18 dei VdF

È stato allestito a Roccalumera il presidio dei Vigili del Fuoco che dovrà garantire la sicurezza all’interno delle gallerie sull’autostrada A18 Messina-Catania. Il Consorzio per le autostrade siciliane, su cui incombono ancora quasi 700 contestazioni di non conformità sulla rete autostradale di competenza, è stato infatti costretto, a seguito di una diffida ufficiale da parte della Commissione permanente nazionale sulle gallerie istituita al Ministero dei Trasporti, a prevedere immediati sistemi di sicurezza per le gallerie in caso di incidenti e in particolare di incendi. Così è stata predisposta una gara d'appalto da 8 milioni 771mila euro per il servizio antincendio e il monitoraggio, in quanto secondo i protocolli occorre che entro dieci minuti si intervenga in caso di pericolo. In attesa che l'appalto si concluda, però, il Consorzio ha dovuto siglare una convenzione con il Ministero dellInterno-Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile-Direzione Regionale dei Vigili del Fuoco per la Sicilia, dal costo di 6 milioni di euro l’anno, per costituire sei presidi: cinque sull’A20 Messina-Palermo e uno sull’A18. Per quest’ultimo la scelta è ricaduta sul casello della cittadina jonica, dove da qualche giorno è operativa la postazione denominata Svincolo Roccalumera-Uffici esazione”, collocata nei locali del Cas all’uscita dell’autostrada, che ha competenza sul tratto compreso tra Giardini Naxos e Tremestieri, dove sono presenti in particolare cinque gallerie al cui interno è più alto il rischio di criticità durante la circolazione. Nel presidio operano h24 su due turni (8-20 e 20-8) le squadre dei Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Catania, a cui è stato dato l’onere di gestirlo, con cinque pompieri (di cui tre con la mansione di autista) per ogni turno, tutti in servizio straordinario: la postazione è dotata di tre mezzi, un’autopompa serbatoio e due furgoni Pk e Af, capaci di raggiungere in tempi celeri il luogo dell’intervento, attrezzati sia per domare gli incendi che in caso di soccorso in seguito ad incidenti stradali. La convenzione tra il Consorzio autostradale e la Direzione Regionale dei Vigili del Fuoco ha la durata di sei mesi ma non è escluso possa essere rinnovata qualora in questo lasso di tempo non venga individuato un soggetto privato per svolgere il servizio.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.