Mercoledì 28 Ottobre 2020
Iniziativa Legambiente per migliorare gli edifici scolastici. Cura del verde e decoro delle aule


"Scuole pulite", a Furci e Roccalumera studenti in azione - FOTO

di Redazione | 18/03/2015 | AMBIENTE

1395 Lettori unici

Gli studenti durante le attività di giardinaggio

Gli studenti delle scuole secondarie di I grado di Furci Siculo e Roccalumera hanno partecipato nei giorni scorsi alla Giornata nazionale di volontariato ambientale “Nontiscordardimè-Operazione Scuole pulite", organizzata da Legambiente-Scuola e Formazione per migliorare la qualità e la vivibilità degli edifici scolastici ed educare i giovani al rispetto dell’ambiente, creando a scuola occasioni che favoriscano azioni concrete per migliorarlo e favorire un clima di condivisione, di partecipazione e di cooperazione. Nei due plessi coinvolti nell’iniziativa le attività proposte quest’anno sono state accolte di buon grado dagli alunni, sempre pronti a rispondere positivamente alle iniziative che la scuola propone. Un gruppo guidato dal prof. Licinio Fazio, armato di pennelli, colori e album, si è dedicato alla realizzazione di disegni e murales sui temi dell’ecocompatibilità, mentre altri studenti, muniti di zappe, rastrelli, forbici, scope, si sono cimentati in un lavoro di pulizia e giardinaggio, ripulendo i cortili, le aiuole e i giardini circostanti i plessi scolastici e piantando fiori e alberi, fra cui due salici, che i ragazzi, soprattutto delle prime classi, cureranno nel corso degli anni, passando poi il testimone a chi arriverà in futuro. Particolare attenzione è stata dedicata anche alla sistemazione dei volumi scolastici negli armadi, alla pulizia dei banchi e ad altri interventi volti a migliorare l’estetica delle aule. Con queste attività di aggregazione gli alunni hanno espresso così la loro opinione e dato il loro contributo per sostenere una società ecocompatibile. La dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo di Roccalumera, prof.ssa Guta Sauastita, insieme alla referente del progetto, prof.ssa Anna Maria Briguglio, si sono dette compiaciute del buon esito della manifestazione, che si è confermata come una delle più importanti attività di volontariato nelle scuole, utile ad educare i giovani al rispetto dell’ambiente e importante per promuovere in loro la consapevolezza dei diritti e dei doveri necessari per essere cittadini responsabili.
“Nontiscordardimè”, iniziativa che da 17 anni coinvolge centinaia di studenti e che quest’anno ha visto la partecipazione di 482 scuole, 85.039 bambini, 4.242 classi e tanti volontari tra genitori, insegnanti, cittadini, ha avuto come tema il volontariato ambientale, motore del cambiamento ed elemento fondamentale per Legambiente per stimolare i ragazzi e le persone di tutte le età ad una cittadinanza attiva e partecipata.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.