Lunedì 22 Ottobre 2018
Approvata la modifica del vecchio documento. Il Consiglio si era espresso a fine 2016


S. Teresa, via libera dalla Regione al nuovo regolamento sulle antenne di telefonia

di Andrea Rifatto | 26/04/2018 | AMBIENTE

642 Lettori unici

Un'antenna per la telefonia sul lungomare

Via libera dal Dipartimento regionale dell’Urbanistica alla variante al Regolamento edilizio comunale di S. Teresa di Riva con la contestuale approvazione del nuovo Regolamento per l’installazione e la modifica degli impianti fissi di telecomunicazioni per telefonia cellulare e radiotelevisivi. La modifica, ossia l’integrazione alle norme di attuazione del Piano di Fabbricazione risalente al 1979, era stata approvata dal Consiglio comunale il 29 novembre 2016, quando venne revocata la precedente delibera del marzo 2009 che aveva dato vita al primo Regolamento, e il 18 dicembre scorso il sindaco ha inviato tutta la documentazione alla Regione, integrandola poi il 29 marzo. Il nuovo Regolamento sulle antenne, redatto dall’Amministrazione comunale con la consulenza dell’esperto ambientale Pippo Sturiale, scaturisce dalla necessità di favorire l’installazione delle reti di telefonia mobile e dei servizi wireless in genere tenendo sia conto che le telecomunicazioni costituiscono un servizio di primaria importanza ma anche delle necessità di tutelare la salute umana, l’ambiente e il paesaggio, oltre che il mercato immobiliare affinché non venga turbato da un proliferare senza criterio di impianti radianti onde elettromagnetiche. Il documento prevede una serie di prescrizioni per ridurre al minimo l’esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici e minimizzare l’impatto paesaggistico e ambientale degli impianti, oltre che consentire a tutti gli operatori di telecomunicazione l’erogazione dei loro servizi vigilando allo stesso tempo affinché gli impianti siano realizzati e gestiti nel rispetto di quanto stabilito, per la protezione dalle esposizioni ai campi elettromagnetici, dalla legge quadro sulla protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici. Il nuovo Regolamento risulta essere anche più restrittivo del precedente avendo aumentato tutte le distanze di rispetto dalle aree sensibili e dalle aree residenziali.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.