Lunedì 26 Ottobre 2020
Istanze ammesse dalla Regione sui fondi Pac. In Sicilia via libera a 7 comuni


Mobilità sostenibile, finanziato l’acquisto di bus elettrici a S. Teresa e Letojanni

di Redazione | 19/11/2019 | AMBIENTE

1419 Lettori unici

Un esempio di navetta elettrica

Sono due i comuni jonici messinesi ammessi a finanziamento dalla Regione per accedere alle risorse messe a disposizione dal Programma di Azione e Coesione 2014/2020 per la realizzazione di investimenti concernenti lo sviluppo urbano sostenibile. Si tratta di S. Teresa di Riva e Letojanni, le cui istanze sono giudicate ammissibili e finanziate dall’Assessorato regionale delle Autonomie locali insieme a quelle di altri cinque comuni siciliani, Santa Venerina, Riesi, Misterbianco, Marsala e Torrenova. La comunicazione è stata inviata alle due municipalità dal dirigente generale del Dipartimento Autonomie locali, insieme alle schede progettuali presentate dai proponenti e al tabulato riepilogativo dei progetti ritenuti ammissibili. Entrambi i Comuni hanno deciso di puntare sull’aumento della mobilità sostenibile delle aree urbane come incremento dell’utilizzo dei mezzi pubblici di trasporto da parte di occupati, studenti, scolari e utenti: a S. Teresa arrivano 63mila 792 euro che l’Amministrazione comunale del sindaco Danilo Lo Giudice ha deciso di utilizzare per l’acquisto di un pulmino per il trasporto urbano, da impiegare per il servizio navetta che da due anni viene attivato nei mesi estivi, così da evitare i costi di noleggio di un veicolo da aziende private e permettere al Comune sia un risparmio dal punto di vista economico che la riduzione delle emissioni inquinanti di Co2, visto che i mezzi fin qui utilizzati sono stati di classe ambientale bassa; Letojanni ottiene invece 44mila 697 per l’acquisto di minibus/navetta a bassa emissione di Co2 e polveri sottili destinato al trasporto urbano per implementare la mobilità sostenibile nel proprio territorio, utilizzabile secondo la proposta dell'Amministrazione del sindaco Alessandro Costa anche per istituire una linea di collegamento tra il parcheggio coperto di via Fiumara e il centro cittadino nel periodo estivo. I Comuni dovranno adesso prendere contatto con il Dipartimento per la presentazione della progettazione esecutiva/definitiva.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.