Martedì 23 Ottobre 2018
Installate le isole ecologiche con i contenitori. Il sindaco invita ad essere virtuosi


Furci, arriva la raccolta differenziata su lungomare e spiaggia

di Andrea Rifatto | 12/07/2018 | AMBIENTE

994 Lettori unici | Commenti 1

Francilia e Cordaro davanti un'isola ecologica

Arrivano anche a Furci le mini isole ecologiche per la raccolta differenziata dei rifiuti. Il Comune, insieme alla ditta che gestisce i servizi ambientali nell’ambito dell’Aro “Valle del Dinarini” con Roccalumera, ha deciso di posizionare i contenitori per il conferimento degli scarti non sulla spiaggia, come è avvenuto ad esempio a S. Teresa e Roccalumera, ma a livello del marciapiede in corrispondenza delle rampe per accedere all’arenile. I contenitori, dotati di ruote e dunque facilmente spostabili per essere svuotati dai mezzi per la raccolta, consentono di separare i rifiuti secondo quattro tipologie: plastica (giallo), carta e cartone (blu), vetro (verde) e indifferenziato (grigio). Il sindaco Matteo Francilia, accompagnato dal presidente del Consiglio Carmelo Maccarrone e dalla consigliera Manuela Cordaro, ha illustrato ai furcesi come dovranno essere utilizzate le mini isole ecologiche e la loro finalità. “I contenitori potranno essere utilizzati da quanti si trovano in spiaggia o dai passanti che percorrono il lungomare – ha spiegato il primo cittadino – ma non potranno essere assolutamente utilizzati dagli altri cittadini o dai titolari di attività commerciali, che dovranno conferire i rifiuti con il porta a porta. Abbiamo deciso di posizionare i mastelli sul lungomare e non sulla spiaggia per mantenerla pulita e con questo ulteriore servizio per cittadini e turisti dobbiamo dare un segnale di civiltà ed essere rispettosi dell’ambiente. Continuiamo a lavorare per il nostro territorio, con l’aiuto dei cittadini che ringrazio per il lavoro che stanno facendo insieme a noi – ha concluso Francilia - e solo con il contributo di tutti possiamo migliorare e diventare un comune virtuoso. Chi deciderà di adottare comportamenti incivili sarà pesantemente sanzionato”.


COMMENTI

Massimo | il 13/07/2018 alle 08:14:08

Complimenti sindaco e amministratori , finalmente una persona competente e preparata , che vuole tutelare sia l'ambiente che cittadini ed anche i turisti di passaggio che giustamente non avrebbero dove depositare i loro rifiuti , mi auguro che anche i sindaci del comprensorio attuano questa soluzione .altrimenti le banchine saranno correlati con sacchetti di rifiuti , bravo Matteo questo si chiama civiltà. DA cittadino consiglio di individuare e realizzare delle zone ecologiche monitorate da vigili o telecamere , d'accordo il porta a porta anche se debbono essere rivalutati gli orari di raccolta , conosciamo bene il territorio le strade , non si possono creare disagi ogni mattina ai cittadini , Credo non si possono eliminare del tutto i cassonetti , un 5% e sempre Esigente ed Utile , si possono valutare modi intelligenti con delle schede che leggono un codice a bara anche tipo la Tessera Sanitaria si deve dare un servizio agli operai , alle persone che non soggiornano ma si trovano a fare scampagnate ecc, solo così evitiamo di far intasare i torrenti dai rifiuiti , Forza e Bravo Matteo, stai partendo con il piede giusto , piccole , umili grande cose .

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.