Mercoledì 08 Luglio 2020
Sabato 10 maggio a S. Teresa di Riva. L'obiettivo è rendere consapevoli i cittadini


Esperti ed istituzioni a confronto sulla filiera dei rifiuti

08/05/2014 | AMBIENTE

1802 Lettori unici

Incontro organizzato dal Comitato Jonico Beni Comuni

Il Comitato Jonico Beni Comuni ha promosso per sabato 10 maggio alle ore 16:30, presso il Palazzo della Cultura (Villa Crisafulli-Ragno) di Santa Teresa di Riva, un momento di confronto tra la cittadinanza e le amministrazioni del comprensorio jonico sul tema dei rifiuti dal titolo “LUnione fa il futuro”.
"L’occasione - spiegano gli organizzatori - sarà propizia per conoscere le regole che tra breve disciplineranno la raccolta dei rifiuti direttamente dalla voce dei rappresentanti degli Aro che si sono costituiti nella nostra zona. Un momento centrale del dibattito sarà riservato ad evidenziare la scarsa importanza che, finora, le amministrazioni hanno mostrato nei confronti della partecipazione dei cittadini, fondamentale per responsabilizzare gli utenti per una efficace raccolta differenziata".
Il Comitato Jonico Beni Comuni attribuisce un'importanza vitale al coinvolgimento della popolazione e il convegno è un valido strumento per ribadirlo. "Per questo - fa sapere il Comitato - è indispensabile che ci sia la massima partecipazione di cittadini: infatti, dopo quest’appuntamento, saranno veramente pochi i momenti in cui potremo chiedere di non subire e di collaborare alla stesura della normativa che investe un aspetto importante della nostra quotidianità come la gestione dei rifiuti".

Il confronto tra cittadini ed amministratori sarà arricchito dal contributo che verrà offerto, sul tema, da qualificati relatori: Danilo Pulvirenti, presidente di Rifiuti Zero Sicilia, parlerà della strategia Rifiuti Zero quale unico obiettivo da perseguire per realizzare un progetto sostenibile.
Con Aurelio Angelini, esperto in ambiente e sviluppo sostenibile, verranno analizzati i vari piani di gestione dei rifiuti presentati negli ARO del comprensorio jonico, i cui rappresentanti locali, per la prima volta li mostreranno pubblicamente.
Alessio Ciacci, già assessore al Comune di Capannori, primo comune d’Italia ad applicare la strategia rifiuti zero, metterà a disposizione la sua esperienza maturata sul campo della sostenibilità ambientale

L' incontro sarà quindi un momento di verifica e analisi, ma sarà anche un momento di proposte, che vedono nel coinvolgimento dei cittadini l’aspetto chiave per la riuscita del progetto. Ed è in questa direzione che si colloca la presenza di Serena Bonura, rappresentante dell’associazione APE, che insieme al Comitato Jonico Beni Comuni ed al Comune di Savoca ha predisposto un progetto di compostaggio collettivo, pratica di gestione dei rifiuti che coniuga i due aspetti su cui poggia la sostenibilità ambientale: la partecipazione dei cittadini e la tutela del territorio.

All’incontro sarà presente anche Maria Teresa Collica, presidente della Srr Messina-Area Metropolitana, che illustrerà il ruolo di coordinamento che la Società per la Regolamentazione del servizio di gestione Rifiuti svolge rispetto ai vari Aro che si costituiranno nella provincia di Messina.
Ettore Ragusa, Commissario liquidatore dell'AtoMe3 e dell' AtoMe4, relazionerà sull'attuale gestione dei vecchi Ambiti territoriali ottimali, in attesa che sia ultimato il passaggio effettivo alla Srr.

"La nostra visione di un futuro sostenibile - concludono i membri del Comitato Jonico Beni Comuni - può essere realizzato solo se tutti i cittadini decideranno di prendere parte attivamente alla sua costruzione".

Pieghevole informativo

 


Più informazioni: ato  rifiuti  srr  rifiuti zero  comitato ionico beni comuni  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.