Martedì 19 Giugno 2018
Amando sconfitta 3-0 al Palabucalo. Peloritane ora seconde in classifica


Volley B2, Messina vince e sorpassa S. Teresa nel derby d'alta quota

10/12/2017 | SPORT

359 Lettori unici

Un attacco di Rania (Foto da altri campi)

Va al Messina Volley il derby della nona giornata del campionato di Serie B2 femminile. La formazione peloritana si è imposta sull’Amando VillaZuccaroSchultze per 3-0 al Palabucalo di S. Teresa, stracolmo di tifosi, conquistando così tre punti e salendo a quota 20, operando il sorpasso in classifica proprio sulle joniche, che rimangono ferme a 19. Padroni di casa che si leccano le ferite e hanno adesso da meditare su come sia maturata la sconfitta e sulle decisioni da prendere con effetto immediato. La debacle è maturata soprattutto sulla fragilità in fase ricettiva con percentuali di squadra ed individuali imbarazzanti. Natale Rigano, direttore tecnico e coach “a tempo”, le ha tentate tutte inserendo in questo ambito prima Benny Bertiglia e poi passando a due con Rania- scher. Tutto inutile, perchè il servizio chirurgico e mirato delle giocatrici del Messina Volley ha fatto la differenza mettendo in tilt il sistema squadra del S. Teresa con contrattacchi complicati e di conseguenza poco redditizi. Non può bastare la parziale giustificazione dell'assenza pesante del forte libero titolare Federica Pietrangeli. Ha vinto la maggior determinazione e la fame di vittoria delle ragazze allenate da Danilo Cacopardo, arrivate al Palabucalo con la voglia di accaparrarsi i tre punti. Troppo flaccida, sul fronte opposto, la risposta avversaria a dimostrazione che soltanto i nomi non fanno punti ma che bisogna lavorare duramente in settimana per raccogliere i giusti frutti in gara. L’Amando parte con la solita formazione solita con Floriana Cosentino libero, Rania ed Escher in P4, Cassone e Richiusa centrali, Bertiglia in diagonale con Caruso. Dall'altro lato, out Carnazza, dal centro Polito e Scimone con Lestini e Nielsen di banda, Criscuolo fuori mano, Donato in palleggio e Rando libero.

Nel primo set Messina quasi sempre avanti sino al vantaggio massimo sull'11-16. Rinviene Santa Teresa sul 22 pari. Giunti al 22-24 sembra tutto finito. Colpo di coda locale per il 24-24. Doppietta di Nielsen e compagne ed è 24-26. Nel secondo parziale si attende la reazione delle biancazzurre che non arriva. Entra Martina Rapisarda per Selene Richiusa sul 14-16; sul 17-18 sembra potersi riaprire il gioco, un tocco molto dubbio a muro spiana la strada alle ragazze del  presidente Mario Rizzo che chiudono facile sul 19-25 ed è 0-2. Nella terza ed ultima frazione di gioco l'inizio di Rania e compagne è molto incoraggiante. Sul 7-3 Cacopardo chiama a raccolta le sue giocatrici: con lo scorrere del tempo di gioco le ospiti rosicchiano punto su punto sino a raggiungere la parità  (17-17). Allunga Messina 18/21, reagisce S. Teresa 21/21 ma una straordinaria Monica Lestini, premiata a fine gara come “woman of the match”, trascina il Messina Volley alla vittoria, cercata, voluta e strappata sul campo. Resta la delusione per i sostenitori santateresini che vedono violato il proprio fortino. Il prossimo match per l'Amando VillaZuccaroSchultze sarà sabato 16 dicembre (ore 18) in casa della capolista Cofer Lamezia.


TABELLINO

VILLAZUCCAROSCHULTZE S. TERESA - MESSINA VOLLEY 0-3 (24-26, 19-25, 23-25)

VILLAZUCCAROSCHULTZE S. TERESA: Rania 5, Caruso 3, Richiusa 4, Escher 11, Cassone 5, Bertiglia 15, Cosentino (L), Rapisarda, Gamabdoro, Glorioso. All.; Rigano

MESSINA VOLLEY: Polito 8, Criscuolo 2, Lestini 19, Nielsen 20, Donato 5, Scimone 4, Rando (L), Laganà, Cannizzaro, Biancuzzo, Carnazza, Mondello (L2). All.: Cacopardo 

Arbitri: Richichi e Dicerto 

Più informazioni: amando volley s. teresa  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.