Sabato 26 Maggio 2018
Vittoria a Palmi con la carica dei tifosi. Gagliardi azzecca le mosse e prende i tre punti


Volley B2, l'Amando S. Teresa annienta la capolista e riapre i giochi

05/03/2018 | SPORT

404 Lettori unici

Giocatrici in festa davanti ai tifosi (foto Eleonora Ferraro)

La carica degli Eagles partiti da S. Teresa spinge le "aquile rapaci" della VillaZuccaroSchultze ad una vittoria che riapre i giochi nella corsa promozione in B1. Nella 18esima giornata di campionato le joniche battono per 3-1 la capolista Palmi e ottengono tre preziosi punti che consentono di portarsi a quota 38 nella classifica del girone I, a un punto dalla zona play off e a soli due dalla vetta, dove le calabresi rimangono ferme a 40 tallonate a 39 da Cerignola e Lamezia, davanti a Kondor Catania a 38. Quello che qualche settimana fa sembrava un campionato chiuso si apre quindi ad un finale thrilling, con sei squadre che si giocano il primo posto che vale il salto diretto in terza e gli altri due validi per i play off. A Palmi è stata una partita bella, intensa, ricca di valori tecnici con le due squadre che si sono fronteggiate a viso aperto sbagliando pochissimo e regalando uno spettacolo di categoria superiore ai numerosi presenti, più di un centinaio arrivati in flotte dal centro jonico messinese. Vince con merito la squadra che ha saputo correggere in corso d'opera il proprio destino grazie all'acume tattico dell’esperto allenatore Nino Gagliardi, che dopo aver perso il primo tempo di gioco ha aggiustato le misure al proprio muro che da lì in avanti, nei tre set a seguire, è diventato quasi insormontabile per le forti attaccanti di casa. Solita formazione per l'Amando con Bertiglia in diagonale con Caruso, Rania ed Escher in P4, Cassone e Diomede dal centro con Cosentino Libero. Risponde D'Aquino Ilaria Speranza e Tortora in P4, Mercieca e Salamida centrali, Sara Speranza opposta, Ambrogio in regia con Carrozza Libero.

Il match inizia con un allungo locale (4-1). S. Teresa si porta sul 9 pari con Benny Bertiglia in battuta e mette la testa avanti sul 10-12. Reagisce Palmi e sul 18-15 Gagliardi chiama a raccolta le sue giocatrici. Le messinesi si avvicinano sul 22-21 ma lo strappo calabrese è decisivo e vale il 25-22. Nel secondo parziale viene fuori l'orgoglio delle santateresine sospinte dai propri aficionado che creano il clima Palabucalo. Al servizio si forza, il muro cresce e tutto diventa più difficile per Ilaria Speranza e compagne. Sempre avanti prima sul 6-9, poi sul 14-19 per chiudere sul 22-25. Nel terzo parziale D'Aquino sposta Tortora in P2 avvicendandola con Ilaria Speranza nel tentativo di disorientare il muro avversario. La mossa sembra dare i suoi frutti sino al 14-9. Siamo allo snodo decisivo della gara. Viene fuori la fame di vittoria e lo spirito di rivalsa che Gagliardi ha inciso sulla pelle delle proprie atlete che cambiano marcia al set ed alla partita. Sul 15-17 il tecnico locale ricorre al time out. Ma è un crescendo VillaZuccaroSchultze con una serie di muri a ripetizione che valgono il 20-25 ed il sorpasso nel conteggio set, 1 a 2. Il quarto ed ultimo parziale è entusiasmante. Si inizia punto a punto. Avanti Palmi sul 12-9, time S. Teresa. Un break di 4-0 siciliano che grazie ad un ace di una scatenata Martina Escher accende la freccia sul 12-13. Un murone di Valentina Rania scrive il 15-16. Contro break Ekuba e si arriva sul 18-16. Ancora Martina Escher porta avanti il suo team sul 19-20. Si susseguono i time out tecnic da ambo le parti sul 19-20 (locale) e sul 21-22 (ospite). Benny Bertiglia suona la carica con l'ennesimo muro che vale il 21-23. Chiude, forse non a caso, una doppietta di Valentina Rania che “smasha” il 25-23 ed il tre ad uno finale. Proprio lei il capitano è il simbolo della metamorfosi di questa squadra che ha avuto un inizio in sordina e che adesso con la terza vittoria consecutiva sembra poter affrontare senza timore qualsiasi avversario. La crescita della Rania ha coinciso con la crescita di tutto il team che ha giocato da squadra venendo in soccorso alla compagna che a turno si trovava in difficoltà. Un concetto sul quale ha lavorato, e non poco, sin dal suo arrivo Gagliardi.  Molto bene nella distribuzione del gioco una Carlotta Caruso in credendo esponenziale con tutte le avanti in doppia cifra. Conferme anche dal libero Floriana Cosentino che ha ben celato il suo stato di febbricitante. I tifosi festanti a fine gara hanno dimostrato di non aver mai mollato ed adesso sognano guardando la classifica. Da questo orecchio non ci sente Nino Gagliardi che sentenzia: “Divieto assoluto di guardare la classifica. Abbiamo vinto soltanto un'altra partita e chiaramente ci godiamo la meritata vittoria. Adesso dobbiamo lavorare più di prima e guardare alla prossima gara che è sempre la più difficile". Intanto sabato prossimo arriva al Palabucalo la Kondor Catania. Non è difficile prevedere il tutto esaurito.


TABELLINO

EKUBA FUTURA PALMI - VILLA ZUCCARO FARMACIA SCHULTZE S. TERESA 1-3 (25-22, 22-25, 20-25, 23-25)

EKUBA PALMI: Tortora 12, Salamida 12, Speranza Sara 16, Ambrogio 1, Speranza Ilaria 18, Mercieca 8, Carrozza, Angiletta A., Angiletta C., Marcello, Mangano, Spataro. All.: D'Aquino

VILLAZUCCAROSCHULTZE S. TERESA: Rania 13, Caruso 5, Diomede 15,  Escher 20, Cassone 10, Bertiglia 19, Cosentino (L), Sozzi, Richiusa, Rapisarda, Grillo. All.: Gagliardi


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.