Martedì 16 Gennaio 2018
Successo arrivato al tie break. Ancora poco integrate le nuove arrivate


Volley B1, S. Teresa fatica ma vince a Isernia e guadagna due punti

di Redazione | 07/01/2018 | SPORT

297 Lettori unici

Le giocatrici festeggiano la vittoria (foto Pino Manocchio)

Era la gara delle risposte a molti interrogativi, e così è stata. Un confronto maschio che ha messo in gran spolvero centrali e martelli, i quali non si sono risparmiati. La Finchiara S. Teresa Volley inizia il 2018 con una vittoria, arrivata in trasferta sul campo dell’Europea 92 Isernia nell’undicesima giornata del campionato di Serie B1 femminile. Un successo per 3-2 maturato al tie break e che consegna alle joniche due punti, che consentono alla squadra di avanzare a quota 13 nella classifica del girone D in nona posizione, mentre Isernia guadagna un punto portandosi a nove ma rimanendo penultima in graduatoria. Un tie break che si conferma amaro per le molisane, che hanno perso sei gare su sei al quinto parziale. Una gara che ha messo in evidenza una maggiore robustezza del roster al centro del campo, dove hanno fatto il loro esordio le gemelle Marlene e Raquel Ascensao, neo arrivate a S. Teresa, con 19 punti conquistati in due. Con il precedente assetto di gioco, in passato, S. Teresa usciva sconfitto da gare come quella di Isernia. Le locali nel primo set totalmente assenti, mentre nel secondo sono state le ospiti a risultare impalpabili. Momento top nel terzo, quando sotto 21 a 24 Finchiara vince 24 a 26; poi altra brutta assenza al quarto, per vincere al tie break. Marcone regina dello score con 16 punti, ma tutte le attaccanti di entrambe le compagini sono entrate in doppia cifra.

“Partita non bella, abbiamo vinto giocando bene il primo set e poi perso anche abbastanza male il secondo – commenta il tecnico della Finchiara, Antonio Jimenez – il terzo eravamo sotto e l'abbiamo recuperato e vinto. Quarto fotocopia del secondo, abbiamo incassato due bordate e loro sono andate via. Sono venuti fuori tutti i limiti di integrazione delle due nuove giocatrici, errori, incertezze e l'abbiamo buttato via. Nel quinto loro sono crollate fisicamente e noi abbiamo buttato fuori del carattere, vincendo anche abbastanza bene”. Per l’allenatore in seconda, Pippo Staiti, “Siamo partiti a mille, poi rimasti negli spogliatoi e Isernia ha fatto il perfetto opposto. Battaglia terzo set, con nostra rimonta, pausa caffè nel quarto, per poi scioltezza nel quinto. Santa Teresa merita questa vittoria, che resta un po' penalizzata da qualche errore arbitrale di troppo”.  La regista Giulia Mordecchi: “Gara difficile, per dei punti pesanti in classifica. Spero da fuori sia emersa la voglia di non mollare mai. Nel quinto set prova di grande orgoglio nostra. Ho percepito come importante l'apporto delle due gemelle, brave ad integrarsi subito ma in via di miglioramento. Un plauso al coach Jimenez, capace di non farci andar fuori di testa nei momenti più brutti e di tenere fino alla fine. Insomma un vincente che sa motivare". Prossima gara sabato 13 gennaio (ore 18) a S. Teresa contro il Cerignola (Foggia).

 
TABELLINO

EUROPEA 92 ISERNIA – FINCHIARA VOLLEY S. TERESA 2 – 3 (15-25, 25-13, 24-26, 25-11, 5-15)

EUROPEA 92 ISERNIA: Ceresi 1, Taddei 11, Bruno 11, Monitillo 15, Caputo 10, Muzzo 8. All.: Montemurro

FINCHIARA VOLLEY S. TERESA: Dilati, Montecchi 4, Sergi, Casale 11, Marcone 16, Peonia 10,  Ascensao R. 11, Ascensao M. 8, Fizzotti, Moschella. All.: Jimenez

Arbitri: Feo e Di Meglio

Più informazioni: finchiara s. teresa  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.