Martedì 21 Novembre 2017
Quarta sconfitta su cinque gare. Si fa sentire la carenza di elementi nel roster


Volley, B1: ancora buio per la Finchiara S. Teresa che crolla ad Aprilia

di Redazione | 12/11/2017 | SPORT

262 Lettori unici

Una fase di gioco del primo set

Un set strappato alle padroni di casa ma per la Finchiara Volley S. Teresa arriva la quarta sconfitta su cinque gare nel campionato di Serie B1 femminile. Sul sintetico del Gio’Volley Aprilia la formazione jonica è stata infatti battuta per 3-1 dalle laziali e rimane ferma al penultimo posto della classifica del girone D con due punti. In campo per la Finchiara vanno Mordecchi, Marcone, Peonia, De Luca, Casale, Mazzulla Fizzotti. Il tecnico di casa Federici risponde con Gobbi, Gatta, Liguori, Licata, Centi, Caponi, Quiligotti, Zannoni, Garofalo. Gara combattuta con le ospiti che nel primo set mettono in difficoltà Aprilia, che però pareggia e capovolge la situazione conquistando la terza vittoria in campionato, la prima in casa, continuando a muovere la classifica e arrivando a 9 punti.

Nel primo set Aprilia sembra controllare il gioco, anche se fatica a trovare continuità. Poi prende il largo (16-12) ma la Finchiara si rimette in scia e spinge in attacco. Aprilia è fallosa in attacco e battuta (17-18). Si va avanti punto a punto, Giovolley che ha problemi a chiudere, vanifica tre palle set e alla fine chiudono le siciliane sul 30-28. Partenza contratta anche nel secondo set con un gioco poco fluido, poi Centi e soprattutto Gatta entrano in gioco. Il martello romano spinge sull’acceleratore in attacco (14-12), rimontando di cinque punti. Aprilia cambia marcia, gioca molto bene in fase punto e dal 20-18 vola e con servizio e contrattacco chiude sul 25-22. Nel terzo Aprilia gioca in maniera più fluida e sicura, il cambiopalla è salito di livello e la fase break va (19-16). Gatta ancora tra le protagoniste assieme a Liguori a banda, ma tutta la Giovolley gioca molto bene. Santa Teresa non è più incisiva e cade sul 25-22. Partenza lanciata nel quarto set con la Giovolley che spinge al servizio e vola sul 10-5, galvanizzata gioca a viso aperto e spinge ancora da tutte le parti, Santa Teresa accusa il colpo, prova a mischiare le carte (13-6). Poi sul finale qualche sussulto perché le sicule si rifanno sotto fino al 23-22. Ma la Giovolley chiude ancora sul 25-22 per il 3-1 finale.

“Avremmo dovuto tenere alta la tensione e la concentrazione, giocare sulle nostre certezze e su quello che abbiamo preparato in settimana – commenta a fine match l’allenatore in seconda Pippo Staiti – e invece non lo abbiamo fatto o quantomeno lo abbiamo fatto solo in parte”. Amareggiata Sara Casale: “C’è stato un evidente crollo fisico e mentale, c’è molta amarezza per la situazione che stiamo vivendo dall'inizio dell'anno. E se in certi momenti riusciamo anche a reagire a far bene, ce ne sono altrettanti altri dove non troviamo più la forza ad andare avanti. Un equilibrio molto precario sul terreno di gioco e sensazioni tanto negative in questo post partita”. Quei due o tre elementi che mancano al roster, soprattutto le centrali, si fanno sentire ogni sabato sempre di più e le avversarie fanno male, e parecchio, proprio in quella parte del campo. Sabato 18 (ore 18) al Palabucalo di S. Teresa arriva il Manfredonia, formazione al decimo posto con sei punti in classifica.


TABELLINO


GIO’ VOLLEY APRILIA- FINCHIARA SANTA TERESA 3 – 1
 (28-30; 25-23; 25-22; 25-22)

GIO’ VOLLEYAPRILIA: Gobbi, Gatta, Liguori, Licata, Centi, Caponi (L), Quiligotti, Zannoni, Garofalo. All.: Federici

FINCHIARA VOLLEY SANTA TERESA: Mordecchi, Marcone, Peonia, De Luca, Casale, Mazzulla, Fizzotti (L), Sergi. All.: Jimenez

Arbitri: De Orchi e Diana

Più informazioni: finchiara s. teresa  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.