Mercoledì 22 Novembre 2017
Sconfitta al Comunale di S. Teresa per la formazione di casa, finora imbattuta


Sfuma il sogno Eccellenza per la Jonica: la finale playoff va al Città di Messina - FOTO

di Andrea Rifatto | 14/05/2017 | SPORT

1742 Lettori unici

L'esultanza dei giocatori del Città di Messina

L’entusiasmante stagione della Jonica nel campionato di Promozione finisce tra l’amarezza. Nella finale playoff del girone C contro il Città di Messina al Comunale di S. Teresa di Riva la formazione allenata da Mimmo Moschella è stata infatti sconfitta dagli ospiti per 2-1, in un match decisivo per accedere allo spareggio per il salto in Eccellenza. La Jonica, che ha chiuso la regular season al secondo posto in classifica, perde l’imbattibilità casalinga mantenuta per tutto l’arco del campionato e subisce il colpo dopo 28 risultati utili consecutivi, dicendo addio a un sogno cullato per tutto il campionato. Circa 300 i tifosi di casa che hanno affollato oggi le tribune dell’impianto sportivo santateresino, con cori e coreografie per incitare la propria squadra. Discreta la presenza di supporter del Città di Messina, che a fine gara hanno festeggiato il risultato con i propri beniamini. Delusione tra lo staff tecnico e societario, con in testa il presidente Domenico Saglimbene: l’allenatore Moschella a fine gara non ha potuto far altro che constatare come i suoi giocatori abbiano regalato il primo tempo agli avversari, che hanno colpito punendo non appena hanno avuto spazio approfittando degli errori. Il Città di Messina si contenderà adesso il pass per l’Eccellenza con il Ragusa, qualificatosi oggi pomeriggio ai tempi supplementari ai danni del Real Città di Paternò, che dopo lo 0-0 ai regolamentari si era portato in vantaggio di due gol. Nel recupero i padroni di casa hanno però ritrovato vigore fino al definitivo 2-2 che è valso l’accesso allo spareggio per l’Eccellenza.

La gara. Moschella manda in campo Gugliotta tra i pali, Loria, Federico Lombardo, Mirko Smiroldo e Sanfilippo in difesa, Herasymenko, Savoca, Cambria, Fugazzotto sulla mediana con Monaco e Maggioloti in avanti; Bellinvia, allenatore ospite, risponde con Maisano in porta, Balastro, Mombara, Cardia, Leo, Fragapane, Alessandro, Quintoni, Codagnone, Arigo e Ginagò. Dirige D’Angelo di Trapani. Jonica in avanti al 7’ con un colpo di testa di Monaco su punizione che sfiora il palo; al 13’ azione ben coordinata in area con Maggioloti che riceve il pallone ma calcia alto sulla traversa. I padroni di casa non riescono però a fare gioco e trovare buone occasioni per concretizzare e sul finire della prima frazione, al 44’, su un cross del santatersino Balastro il Città di Messina passa con gol di testa di Leo dopo una mischia in area. Negli spogliatoi Moschella prova a scuotere i suoi e nel secondo tempo i giocatori in tenuta bianca riescono a organizzare meglio il gioco portandosi in avanti. Al 52’ tiro insidioso di Maggioloti deviato in angolo; al 54’ punizione di Monaco nello specchio della porta su cui interviene Maisano. Ma è al 57’ che si riapre il match: un difensore ospite commette fallo in area su Cambria e l’arbitro assegna il calcio di rigore: sul dischetto va Monaco che spiazza il portiere per l’1-1. Dopo la rete lo stesso autore del gol viene ammonito mentre Bellinvia viene allontanato per proteste dalla panchina ospite. Al 66’ Moschella è costretto a sostituire Federico Lombardo con Marco Lombardo per infortunio. Al 73’ da un contropiede che coglie di sorpresa la Jonica arriva il colpo del ko: Quintoni palla al piede si invola in area e batte Gugliotta per il 2-1 definitivo. Poi una girandola di sostituzioni da entrambe le parti fino al 95’. Ma il risultato non cambia. La Jonica esce comunque dal campo tra gli applausi dei tifosi.

TABELLINO

JONICA – CITTÁ DI MESSINA 1 – 2

Reti: 44’ Leo, 58’ Monaco (rig.), 73’ Quintoni


JONICA S. TERESA: Gugliotta, Loria, Lombardo Federico (66' Lombardo Marco), Smiroldo Mirko (82' Cannata), Sanfilippo, Herasymenko, Savoca (77' Marchiafava), Cambria, Fugazzotto, Monaco, Maggioloti. All.: Mimmo Moschella

CITTÁ DI MESSINA: Maisano, Balastro, Mombara, Cardia, Leo, Fragapane, Alessandro, Quintoni, Codagnone (85' Silvestri), Arigo (89' Cordima), Ginagò (95' Amante). All.: Santi Bellinvia

Ammoniti: Loria, Lombardo F., Monaco, Maggioloti (J); Leo, Quintoni, Codagnoni, Arigo (Cdm)

Espulsi: Monaco e Leo; al 57' espulso Bellinvia, allenatore del Città di Messina

Arbitro: Roberto Salvatore D’Angelo di Trapani

Assistenti: Salvatore Maccarone di Acireale e Antonio Alessio Di Paola di Catania

Recupero: 3' pt, 5' st



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.