Giovedì 30 Marzo 2017
Il team santateresino vince sul difficile campo di Isernia e conferma il primato


Ottava meraviglia del Mam Volley: campione d’inverno e va alla Final Four di Coppa Italia

di Redazione | 22/01/2017 | SPORT

834 Lettori unici

Le giocatrici festeggiano la vittoria davanti ai tifosi

Ottava vittoria consecutiva e primato consolidato per il Mam Villa Zuccaro Volley S. Teresa, che al giro di boa del campionato di Serie B1 femminile si laurea campione d’inverno e ottiene il pass per la Final Four di Coppa Italia. L’ottava “meraviglia” arriva sul campo dell’Europea 92 Isernia, dove le atlete allenate da Antonio Jimenez hanno battuto per 3-0 la formazione di casa conquistando nella 13esima giornata del torneo altri tre punti che portano la squadra a quota 30 in classifica consentendo di attendere in assoluta tranquillità lo scontro diretto tra le due seconde, Volley Ro' Casal De Pazzi e Betitaly Maglie, che inseguono a 25 punti. La vittoria nell’ultima gara del girone di andata consente al Mam Villa Zuccaro di qualificarsi per la Final Four di Coppa Italia, che verrà disputata ad aprile in sede unica con la formula già adottata nelle ultime stagioni: le prime quattro squadre classificate dei quattro gironi nazionali di B1 femminile disputano due semifinali (determinate per sorteggio ove saranno considerate teste di serie le due migliori squadre in base alla classifica avulsa del girone di andata della regular season del Campionato di Serie B1) ad eliminazione diretta e le due squadre perdenti disputano la finale 3-4 posto e le due squadre vincenti disputano la finale 1-2 posto.

Un 3-0 maiuscolo ottenuto in uno dei campi più difficili del girone meridionale, contro una squadra che staziona da inizio anno sempre nelle zone alte della classifica. Una vittoria figlia ancora una volta di una rimonta, questa volta nel secondo parziale, quando le atlete santateresine essersi fatte sopraffare dalle agguerrite avversarie. La formazione scesa in campo è la solita con Bertiglia opposto, Agostinetto al palleggio, Rania e Panucci laterali, Composto e Bilardi centrali con Pietrangeli Libero. Le nuove arrivate Escher e Cassone si accomodano in panca. Il primo parziale si muoveva in perfetto equilibrio sino al primo tecnico, 7-8. Poi Santa Teresa prendeva il largo prima sul 13-16 e poi sul 14-19. Break di tre a zero per le giocatrici di casa con Jimenez che chiama a raccolta le sue sul 17-19 e poi cavalcata finale per il 20-25. Nel secondo set  le ragazze di Montemurro premono sull'acceleratore e mantengono il più quattro nei due tecnici (8-4/16-12). Ma il Mam Villa Zuccaro è squadra vera e tosta e tira fuori gli attributi rientrando in gara sul 17-17 e portandosi addirittura in vantaggio sul 17-19. Crollano le isernine sino al 20-24. Quattro set ball S. Teresa. I primi tre vengono annullati, il quarto vale il 23-25 e lo 0-2. In corso subentra Carlotta Romani che fa rifiatare per qualche scambio di gioco Benny Bertiglia. Si va al terzo con Rania e compagne che hanno preso consapevolezza e le giocatrici di casa giù di morale. Siciliane sempre avanti prima sul 5-8, poi sul 13-16 per chiudere col 21-25 e lo 0-3. Il finale è quello di sempre con i tifosi degli Eagles, ancora una volta encomiabili, a cantare insieme alla squadra e a festeggiare, con tanto giochi proteinici, la finale di Coppa Italia conquistata.

Le considerazioni di fine gara ci consegnano una squadra, quella di Antonio Jimenez, che comincia a prendere le sembianze di una vera e propria corazzata, forte in tutti i reparti e cresciuta in maniera esponenziale dallo start di campionato sia nei singoli che soprattutto nel collettivo. Una squadra che ha messo in rassegna una Valentina Rania (top scorer con 13 punti) perfetta in avanti e in difesa autrice di un muro ad uno da urlo. Un team che può contare sulla forza straripante e sulla tecnica sopraffina di un bomber di razza quale Jessica Panucci. Sull'elevazione da “sport estremi “ di una scatenata Benny Bertiglia che al servizio risulta essere sempre tra le più incisive. Dal centro il duo Bilardi-Composto lascia poche speranze alle contraeree avversarie. Costante, sistemica e in grande crescita la prima, forza della natura e spirito indomito la seconda. In regia la classe e la compostezza di una grande giocatrice di serie superiore quale Giulia Agostinetto che aggiunge alla sua grande visione di gioco una incisività pensate a muro ed un'ottima attività difensiva. Chiude il cerchio delle titolari il libero Federica Pietrangeli, vera anima del roster ormai costantemente in volo alla ricerca della rotta che conduce verso l'attacco avversario. Importanti come le titolari e sempre pronte a subentrare la palleggiatrice Carlotta Caruso, decisiva nella fase centrale di questo girone d'andata e Carlotta Romani, schiacciatrice e vero jolly del gruppo. Costituisce una certezza per la categoria la nuova arrivata Martina Escher, banda di assoluto valore. Un'arma in più nello scacchiere rossoblu la giovane centrale, anch'essa new entry, Federica Cassone. Valeria Consolo cresce settimana dopo settimana così come i due prodotti del vivaio Mariagrazia Triolo e Giulia De Luca.

A fine gara le parole del capitano, Valentina Rania: “Sono felicissima, ancora non ci credo di aver centrato questo primo obiettivo della partecipazione alla finale di Coppa Italia. Nessuno ci avrebbe pronosticato a inizio stagione, ma ora che ci siamo arrivate posso dire con certezza di essere orgogliosa della mia squadra. La gara di oggi non era facile – prosegue l'ex Busto Arsizio – Isernia è un campo ostico. Abbiamo dimostrato in assoluto di essere un grande gruppo che nei momenti di difficoltà si stringe dandosi una mano l'un l'altro e a ribaltare risultato in corsa e questo, come ho sempre sostenuto, vuol dire tanto. Una serata stupenda – conclude – nel corso della quale portiamo via tre punti e qualificazione. Mi sento di ringraziare a gran voce e da parte di tutte le mie compagne i nostri stipendi e unici tifosi che ci seguono ovunque. Per noi sapere che ci sono ci aiuta a caricarci di più e a giocar meglio. Adesso dobbiamo proseguire gara su gara sapendo che il girone è difficile e nessuno ti regala nulla”.  Poche ma chiare parole anche dal dirigente accompagnatore, Fabio Coco, un vero talismano da quando si siede in panchina: “Vittoria di giustezza, di fermezza, di grande determinazione. Quando vedi una squadra difendere con la voglia che abbiamo noi capisci che ha qualcosa di più oltre gli indiscutibili valori tecnici”. Prossima gara domenica 29 gennaio, ore in casa, in casa del Volley Group Roma.


TABELLINO

EUROPEA ISERNIA 92 - MAM VILLA ZUCCARO VOLLEY S. TERESA 0-3 (20-25, 23-25, 21-25)

EUROPEA 92 ISERNIA: Baruffi 2, Monitillo 10, La Rocca 3, Santin 4, Murri 9, Morone 7, Boffa (L) 1, Angone 1, Mercieca 2, Miceli, Bernava. All.: Montemurro

MAM VILLA ZUCCARO: Rania 13, Bilardi 9, Panucci 12, Agostinetto 2, Composto 8, Bertiglia 9, Pietrangeli (L), Romani, Consolo, Caruso, Cassone, Escher. All. Jimenez

Arbitri: Dario De Martino e Assunta De Curtis

Più informazioni: mam villa zuccaro volley  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.