Lunedì 16 Luglio 2018
Interrogazione della minoranza, che chiede la tutela della salute dei cittadini


Sant'Alessio. "Paese infestato da topi e insetti, Amministrazione immobile"

03/07/2018 | POLITICA

793 Lettori unici

I consiglieri Bartorilla, Fichera e Fleres

Paese infestato da topi e insetti che disturbano la vita di cittadini e turisti. Lo segnala il gruppo di minoranza “Cambiavento” di Sant’Alessio, con un’interrogazione rivolta al sindaco Giovanni Foti, all’assessore all’Igiene (delega attualmente detenuta dal primo cittadino) e al presidente del Consiglio Domenico Aliberti.  “L’amministrazione, sin dal suo insediamento, ha in più occasioni dichiarato che avrebbe posto grande attenzione ai servizi indispensabili per migliorare le condizioni di vita della nostra comunità in ogni suo aspetto – scrivono i consiglieri Concetto Fleres, Rosanna Fichera e Giuseppe Bartorilla – ma nella realtà sta dimostrando, ogni giorno che passa, di avere enormi difficoltà e carenze per affrontare le innumerevoli esigenze della collettività, al punto tale che i preposti difficilmente rispondono alle telefonate di segnalazione di inefficienze che i cittadini vogliono comunicare”. L’opposizione evidenzia come “siano sempre più frequenti le lamentele di cittadini, villeggianti e turisti relativamente alla notevole presenza di ratti in molteplici zone del paese, di mosche, zanzare, ragni, zecche, blatte e altri insetti che infastidiscono il soggiorno degli abitanti e visto che l’Amministrazione, ad oggi, non ha dimostrato nessun interesse per la risoluzione di questi problemi, né ha intrapreso iniziative utili ad affrontare e risolverli e che è un diritto di ogni cittadino vivere in un ambiente salubre privo di topi e di insetti che spesso sono veicolo di gravi malattie infettive”, interrogano il sindaco, l’assessore all’Igiene e tutta l’Amministrazione per sapere, in forma scritta, “se intendono provvedere e in che modo a risolvere questi problemi; se esiste un calendario degli interventi, come è stato fatto negli anni precedenti, per renderli più efficaci in modo da agire sulle larve; se la presenza segnalata da alcuni cittadini di serpenti nei pressi del lungomare risulti veritiera e come l’Amministrazione intenda risolvere anche questo problema che può compromettere le presenza di turisti e villeggianti nel nostro paese”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.