Mercoledì 15 Agosto 2018
Replica all'interrogazione su organizzazione, spese e ruolo dell'amministratrice


Sant'Alessio, l'assessore Basile risponde alla minoranza sul "Sicily Tibet Festival"

di Andrea Rifatto | 24/01/2018 | POLITICA

709 Lettori unici

L'assessore Basile con un monaco presente all'evento

È arrivata dall’assessore al Turismo Pina Basile la risposta all’interrogazione del gruppo di minoranza “Cambiavento” sul “Sicily Tibet Festival”, manifestazione che si è svolta a Sant’Alessio Siculo dall’11 al 15 ottobre, che era stata indirizzata il mese scorso anche al sindaco Giovanni Foti. I consiglieri di opposizione Concetto Fleres, Rosa Anna Fichera e Giuseppe Bartorilla avevano chiesto spiegazioni sull’evento (patrocinio, organizzazione, costi, spese) e in particolare sul ruolo avuto proprio dall’assessore Basile. “La manifestazione è stata organizzata dall’associazione ‘Makaruna Foundation’ ed ha comportato la partecipazione del Comune solo indirettamente – scrive Basile – in quanto lo stesso Ente, nella persona dell’assessore scrivente, si è limitato ad autorizzare l’utilizzo del logo comunale nelle locandine e nelle attività organizzate per l’occasione. Essendo una manifestazione nell’ambito della quale, con donazioni spontanee senza fini di lucro, l’associazione ‘Makaruna Foundation’ ha raccolto un fondo destinato ai bambini bisognosi di un asilo tibetano, quindi un’iniziativa a sostegno di soggetti fortemente disagiati in quella parte del pianeta, la scrivente si è attivata per garantirne la buona riuscita con la sua presenza, collaborando con il Ministero degli Esteri, con l’Ambasciata italiana a Nuova Delhi vista la proiezione mediatica internazionale e permettendo il patrocinio gratuito dell’Amministrazione. Per quanto riguarda a Siae, provvederò con la mia indennità a sostenere le spese. Tutta la documentazione – ha concluso Pina Basile – è depositata agli atti del Comune”.

La minoranza aveva chiesto in dettaglio se vi fosse il patrocinio del Comune con atti amministrativi che lo testimoniassero; se l’utilizzo del logo del Comune fosse stato ufficialmente richiesto da Pina Basile nella qualità di assessore al Turismo; in che modo avessero contribuito alla manifestazione, visto che hanno concesso il proprio logo, tutti gli altri Comuni, enti e associazioni; in che modo e chi avesse richiesto i visti al gruppo di artisti e monaci che sono stati presenti in paese per tutto il periodo della manifestazione; chi avesse provveduto alle spese per il viaggio dal paese di origine fino a Sant’Alessio per tutto il gruppo e quanto fosse stato speso; chi avesse ospitato artisti e monaci, in quale albergo e chi avesse sostenuto le spese per il loro soggiorno e per viaggi e spostamenti. “Cambiavento” si chiedeva inoltre se corrispondesse al vero la notizia della consegna da parte dell’assessore Basile e del sindaco Foti al legale rappresentante dell’associazione “Mahakaruna Fondation” (con sede in California) di 8mila 320 euro e se fosse stata rilasciata ricevuta; se le spese di accoglienza, viaggi, vitto e noleggio del locale fossero classificate e fatturate come donazioni alla “Makaruna” e se la somma raccolta fosse stata fatturata dall’associazione “Al Nair”, “che come pare – avevano sottolineato i consiglieri – abbia organizzato l’evento insieme a rappresentanti dell’amministrazione comunale”. I tre chiedevano inoltre se le scuole coinvolte fossero state invitate dall’organizzazione del "Sicily Tibet Festival" con invito che riporta in calce la scritta “assessore Turismo e Spettacolo Sant’Alessio Siculo Pina Basile”, evidenziando come fosse “pieno il coinvolgimento dell’Amministrazione essendo un rappresentante con delega del sindaco a invitare le scuole al contempo organizzare l’evento”. Ciò che chiedevano soprattutto di chiarire era “la duplice veste di Pina Basile, o come sembra, rappresentante dell’associazione 'Al Nair' che ha organizzato e gestito la manifestazione e le somme delle donazioni, o nelle vesti pubbliche di assessore limitandosi a incoraggiare chi in effetti ha gestito l’evento e le donazioni”. 

Più informazioni: sicily tibet festival  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.