Lunedì 11 Dicembre 2017
Scongiurata l’azione del commissario. La minoranza si divide in tre sul voto


Sant’Alessio, dal Consiglio ok al Bilancio 2017: segnali di apertura da Bartorilla

di Andrea Rifatto | 22/09/2017 | POLITICA

487 Lettori unici

La seduta consiliare

Bilancio approvato e commissario rimandato a Palermo. Il Consiglio comunale di Sant’Alessio Siculo ha esitato il Previsionale 2017-2019 e gli atti collegati, come il Documento unico di programmazione e il Piano triennale delle Opere pubbliche, scongiurando conseguenze per l’Ente, commissariato dall’8 agosto dalla Regione. In Aula è arrivato l’ok allo strumento finanziario adottato dalla Giunta del sindaco Giovanni Foti il 16 agosto secondo i parametri fissati dal Piano di riequilibrio finanziario pluriennale approvato nella scorsa legislatura, che la nuova Amministrazione ha deciso di mantenere senza apportare sostanziali modifiche. Ai sette voti del gruppo di maggioranza si è aggiunto quello del consigliere di opposizione Bartorilla, mentre gli altri colleghi del gruppo hanno optato per l’astensione e il voto contrario. Per il 2017 previste entrate di cassa per 15 milioni 760 mila euro e spese per 15 milioni 584mila. “Abbiamo lavorato con la segretaria comunale Antonella Li Donni, che è anche responsabile dell’Area Finanziaria, e con l’esperto Angelo Scandura, che conosce bene il Piano di riequilibrio e la situazione economica del nostro Comune – ha spiegato il vicesindaco e assessore al ramo Franco Santoro – redigendo un bilancio che ricalca le linee principali del Piano di riequilibrio che ancora non ha ricevuto il parere della Corte dei conti. Ancora una volta si riscontra la difficoltà dell’Ente a riscuotere le imposte: se riusciremo a incassare di più le cose miglioreranno, altrimenti andranno sempre peggio”. Il vicesindaco ha auspicato su questo tema la massima collaborazione tra le parti politiche spiegando come vi sia stato un confronto "con parte della minoranza", ossia con l'ex assessore Bartorilla, "perchè superate le Amministrative dobbiamo mettere da parte le scorie elettorali e lavorare per il bene del paese" - ha sottolineato.

Apertura è arrivata in AUla proprio dall'oggi consigliere Bartorilla, artefice del Piano 2016-2025, che ha definito il Previsionale “un bilancio tecnicamente perfetto che si sposa con il Piano di riequilibrio”, confermando la carenza di liquidità dovuta alla difficoltà a riscuotere i tributi e soffermandosi sugli aspetti tecnici del documento finanziario, votando poi per la sua approvazione. Il capogruppo di minoranza Concetto Fleres  ha fatto presente come le famiglie abbiano difficoltà a pagare i tributi, soprattutto se come avvenuto nelle ultime settimane con le bollette dell’acqua e dei rifiuti, vengono recapitati insieme a distanza di pochi giorni. “Chi non paga lo fa perché non può e certamente non perché non vuole” – ha rimarcato Fleres, chiedendo che l’Amministrazione venga incontro ai cittadini con dilazioni e rateizzazioni nei pagamenti. Il sindaco Giovanni Foti ha annunciato che è allo studio la possibilità di concedere la rateizzazione dei debiti ma senza la necessità di dover chiedere ai contribuenti la stipula di fideiussioni, in modo da agevolare l’iter. Il consigliere di maggioranza Rosario Trischitta ha suggerito di avviare il recupero dell’Imu non versata negli ultimi cinque anni e di utilizzare l’apposito software acquistato dalla precedente amministrazione e costato 7mila euro.

Bartorilla ha poi proposto tre emendamenti al Bilancio di Previsione 2017-2019 per destinare 14mila euro per il campo sportivo sottraendoli al settore viabilità, 18mila per il verde attrezzato rimuovendoli dal capitolo viabilità e 2mila euro per la manutenzione delle strade diminuendoli dal capitolo manifestazioni. Il primo, che prevede la fornitura di nuovi fari per l’illuminazione del campo da calcio “Arturo Mastroeni” con lavori a carico della società sportiva, è stato approvato all’unanimità con l’astensione del consigliere di maggioranza Rosario Trischitta, mentre gli altri due sono stati bocciati ottenendo solo i tre voti dell’opposizione. Il Bilancio è stato quindi approvato con otto voti (maggioranza e Bartorilla), un astenuto (Rosanna Fichera) e un contrario (Concetto Fleres). 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.