Giovedì 24 Agosto 2017
Interrogazione della minoranza sull'assenza di atti. La replica di sindaco e assessore


Sant'Alessio, botta e risposta sugli eventi estivi: "Costi pagati dagli amministratori"

12/08/2017 | POLITICA

782 Lettori unici

Un evento organizzato sul lungomare

Le manifestazioni estive organizzate a Sant’Alessio Siculo sono finite al centro di un’interrogazione presentata del gruppo di minoranza “Cambiavento”, formato dai consiglieri Concetto Fleres, Rosanna Fichera e Giuseppe Bartorilla. I tre hanno scritto al sindaco Giovanni Foti e all’assessore al Turismo Giuseppe Pasquale (la delega nel frattempo è passata a Pina Basile) evidenziando di non aver rinvenuto alcuna deliberazione di Giunta con la quale è stato approvato il programma estivo nè gli atti amministrativi di impegno spesa con contestuale affidamento dei servizi. “Considerato che l’Ente si trova in gestione provvisoria e che il Piano di riequilibrio ha previsto la riduzione della spesa corrente, chiediamo se esistano gli atti di approvazione del programma e l’istruttoria da dove si evinca l’indifferibilità, l’obbligatorietà e l’urgenza della spesa – hanno scritto – oltre che la previsione del rispetto degli obiettivi del Piano di riequilibrio; in caso di mancanza della documentazione, di valutare l’ipotesi di approvare gli atti deliberativi attingendo all’indennità di carica maturata dal 13 giugno da vicesindaco, assessori e presidente del Consiglio, stante che, come dichiarato in un comizio pubblico dal sindaco, la sua indennità sarà devoluta ai meno abbienti, al fine di evitare possibili debiti fuori bilancio a carico della nostra comunità”. Fleres, Fichera e Bartorilla si sono dichiarati disponibili a rinunciare ai propri gettoni di presenza per finanziare le iniziative.

Il sindaco Foti e l’assessore Pasquale hanno replicato che l’Amministrazione, nel pieno rispetto del Piano di riequilibrio e consapevole che l’Ente si trova al momento in gestione provvisoria in quanto non è stato ancora approvato il bilancio, non ha deliberato alcun impegno spesa per le manifestazioni, realizzate, nella loro totalità, a titolo gratuito in un’ottica di salvaguardia delle esigenze di riduzione delle spese. “Eventuali spese scaturenti dalla gestione e della organizzazione logistica degli eventi saranno coperte con le indennità di carica della giunta e attraverso risorse economiche personali – hanno evidenziato i due amministratori – come già accaduto per il pagamento del canone demaniale per l’utilizzo del palco e del lungomare e per le spese pubblicitarie. Si stanno adottando le soluzioni reputate idonee per garantire il contenimento delle spese correnti e il raggiungimento degli obiettivi del Piano – hanno concluso Foti e Pasquale –  senza per questo dissociarsi dall’obiettivo di voler fornire un adeguato intrattenimento ai cittadini e ai turisti presenti durante il periodo estivo.”


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.