Mercoledì 13 Dicembre 2017
Costi fissati dalla Giunta con riduzioni e tagli in base alle singole posizioni


S. Teresa, determinate le indennità e i gettoni degli amministratori

di Andrea Rifatto | 02/12/2017 | POLITICA

2257 Lettori unici

Sindaco, assessori e consiglieri comunali

Determinate le indennità di carica e i gettoni di presenza per amministratori e consiglieri comunali di S. Teresa di Riva. A farlo è stata la Giunta con una delibera approvata nei giorni scorsi (assenti alla seduta gli assessori Domenico Trimarchi ed Ernesto Sigillo). I componenti dell’Esecutivo e del Consiglio, a differenza di quanto avvenuto nella scorsa legislatura, non hanno infatti rinunciato alle somme loro spettanti per legge. Alle cifre stabilite dalla normativa statale è stata applicata la riduzione del 10% prevista per esigenze di coordinamento della finanza pubblica dalla legge 266/2005. L’indennità di funzione compete per intero ai lavoratori dipendenti, pubblici o privati, collocati in aspettativa non retribuita, ad autonomi e imprenditori, pensionati, casalinghe, studenti, militari e privi di occupazione; per coloro che si trovano in altre posizioni è previsto invece il dimezzamento delle indennità. Il sindaco Danilo Lo Giudice percepirà mensilmente la somma di 2mila 773 euro (indennità base 3mila 081 ridotta dal 10%), il vicesindaco Annalisa Miano 1.525 euro (1.694-10%), agli assessori Gianmarco Lombardo ed Ernesto Sigillo andranno ogni mese 1.247 euro (1.386-10%) mentre il collega di Giunta Domenico Trimarchi riceverà 623 euro al mese in quanto lavoratore dipendente e dunque soggetto all’ulteriore taglio del 50%. Alla presidente del Consiglio Domenica Sturiale, dipendente statale in servizio, spettano 623 euro (1.247-50%), mentre i gettoni di presenza per i consiglieri comunali ammontano a 16,26 euro a seduta, (18,07-10%).


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.