Domenica 27 Maggio 2018
Chiesti lumi sul contributo da 20mila euro che sarebbe stato stanziato nel 2012


Roccalumera, "spariti" i soldi per l’alluvione 2009: la minoranza interroga il sindaco

di Redazione | 17/01/2018 | POLITICA

412 Lettori unici

Perché il Comune di Roccalumera non ha ricevuto il contributo riconosciuto dalla Regione a seguito dei danni causati dall’alluvione del 2009? Se lo chiedono i consiglieri del gruppo di minoranza, che hanno presentato un’interrogazione urgente a risposta scritta indirizzata al sindaco Gaetano Argiroffi al fine di avere chiarimenti. I membri dell’opposizione Rita Corrini, Giuseppe Melita, Antonella Totaro, Maria Grazia Saccà e Ada Maccarrone spiegano come la Legge regionale n. 8 del 9/5/2017 abbia destinato 300mila euro per i comuni che abbiano dimostrato di avere avuto danni alluvionali riconducibili al settembre 2009 e che la Legge regionale 7 dell’ 11/5/2011 avesse già previsto il trasferimento della somma di 400mila euro ai Comuni della provincia di Messina per interventi derivanti dallo stato di calamità naturale per eventi meteorologici dichiarato con delibera di Giunta regionale del 30/9/2009. “A seguito della superiore legge al Comune di Roccalumera è stato riconosciuto nel 2012 un contributo di circa 20mila euro – scrivono i consiglieri di opposizione – ma nel decreto del Dipartimento regionale di Protezione civile del 28 dicembre scorso il Comune di Roccalumera, nonostante sembrerebbe avere tutti i requisiti per esserne beneficiario, non risulta inserito nell’elenco dei ‘Comuni che abbiano dimostrato di avere avuto danni alluvionali riconducibili al settembre 2009’”. Da qui l’interrogazione per sapere “se e come è stata attenzionata la summenzionata Lr n. 8/2017 per la fruizione di un ulteriore contributo per i danni alluvionali del settembre 2009; se sussiste una corrispondenza intercorsa con la Regione (in entrata ed in uscita dal Comune) con riferimento puntuale ad eventuali atti posti in essere, di cui si richiede una copia. Tutto ciò – concludono Corrini, Melita, Totaro, Saccà e Maccarrone – per venire a conoscenza del perché il Comune di Roccalumera non ha – in atto - usufruito del contributo regionale e nel contempo verificare se sussistono ancora i presupposti per beneficiare di tale opportunità e sgravare il bilancio comunale dell’Ente di qualche decina di miglia di euro”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.