Sabato 26 Maggio 2018
Soluzione con due schieramenti concordati: Emilia Mazzullo a capo del secondo


Roccafiorita, accordo su Orlando sindaco: ma sarà vero idillio? - LE LISTE

di Filippo Brianni | 14/05/2018 | POLITICA

2084 Lettori unici | Commenti 2

Orlando, Manuli e Mazzullo

Concetto Orlando da una parte; Emilia Mazzullo dall’altra. Che poi è però sempre la stessa parte. Infatti, a Roccafiorita si continua nel solco della “soluzione concordata” e il candidato sindaco effettivo sarà il vice sindaco uscente Concetto Orlando. Scongiurata la lista contrapposta di Santino Manuli, che formalmente è candidato nella lista della Mazzullo ma che farà il vicesindaco a Orlando. Pace fatta, quindi. L’inatteso miracolo è arrivato nella notte di San Filippo, tra venerdì e sabato scorso, quando all’epilogo dell’ennesimo incontro si è evitata una spaccatura che sembrava inevitabile dopo la decisione del sindaco uscente, Santino Russo, di non ricandidarsi. Senza Russo, l’armonia si era subito trasformata in rumore e il gruppo che fa riferimento all’ex sindaco Pippo Bartolotta, si era detto non disponibile a sostenere Orlando e lavorava apertamente alla candidatura alternativa di Santino Manuli. C’erano state le prime schermaglie su Facebook, con relativo “esame” dei reciproci “like” per capire gli umori, e poi gli incontri che dovevano chiarire ma che sembravano aprire tra le fazioni ancor di più la forbice, alimentata da chi la “coalizione unica” non l’aveva digerita nemmeno cinque anni fa e preferiva non sorbirsela stavolta. Giovedì l’ex sindaco Bartolotta aveva pubblicamente sigillato lo strappo e perciò venerdì la “maggioranza” aveva proceduto alla sottoscrizione delle candidature e la scelta di nome (“Giovani uniti per Roccafiorita”). Non aveva però depositato la lista, nella speranza - che in quel momento aveva sembianze più simili all’utopia - che qualcosa cambiasse. E nella notte, davvero, è cambiato tutto. Manuli ha dato il via libera all’accordo, le candidature sono state rimodulate e oggi sono state presentate le liste, formalmente due, ma in sostanza concordate.

I margini politici delle due liste stavolta sono più marcati rispetto a cinque anni fa e la lista “Insieme per Roccafiorita”, pur avendo soltanto sette candidati, ha sembianze abbastanza contrapposte rispetto a “Giovani uniti per Roccafiorita”, trovando posto esponenti di quell’opposizione extra consiliare che in questi anni ha operato a Roccafiorita con una certa costanza ed alimentando la “propaganda” soprattutto anti-Orlando persino con profili Facebook falsi, come il “Principe Francesco Bonanno”. Difficile pensare che sia bastata la notte di San Filippo, per quanto miracoloso, ad appianare divergenze di vedute così contrapposte. Molto più realistico ritenere che quella di Orlando sarà un’amministrazione “abbastanza” concordata ma cui non mancherà l’opposizione anche in consiglio. Insomma, accordo sì, però con qualche “se” che rischia di dare origine a molti “ma”. Diverse le novità nelle liste. “Giovani uniti per Roccafiorita” ha un po’ cambiato pelle rispetto alla stesura di venerdì, proprio per rifunzionalizzarsi all’accordo, ma lascia come impostazione l’indicazione dei candidati in ordine di età. Così, il capolista è anche il più giovane, Emanuele Occhino, 20 anni appena. A seguire altri tre esordienti: Martina Saglimbeni, 22 anni (che nel corso della legislatura potrebbe fare un passaggio in Giunta); Tino Orlando, 27 anni; Stefano Chillemi, 29 anni, figlio dell’assessore uscente “franciliano”, Nuccio Chillemi. Esordio anche per Maria Concetta Cacopardo. Conferma solo per “l’ufficio di presidenza” uscente, Fabio Orlando e Rosaria Restifo (entrambi probabilmente riconfermati negli incarichi, tranne che la Restifo si sposti in Giunta) e per i decani Peppino Chillemi e Peppino Occhino. Indicati assessori: Biagio Orlando (infaticabile ex dipendente) e Veronica Orlando (consigliere uscente). Il vicesindaco, come detto, sarà Manuli che verrà “pescato” dalla lista “Insieme per Roccafiorita”, che probabilmente otterrà il 20% per portare in aula la candidata sindaco Emilia Mazzullo, la quale ha indicato assessori Serena Dusa e Giuseppe Chillemi. Probabile l’elezione di Federico Coglitore su cui dovrebbero convergere gli oppositori.


LA LISTA "GIOVANI UNITI PER ROCCAFIORITA" (Orlando sindaco)

1) Emanuele Occhino

2) Martina Saglimbeni

3) Tino Orlando

4) Stefano Chillemi

5) Fabio Orlando

6) Maria Concetta Cacopardo

7) Antonino Orlando

8) Maria Rosina Restifo

9) Carmelo Giuseppe Chillemi

10) Giuseppe Occhino

 

LISTA "INSIEME PER ROCCAFIORITA" (Mazzullo sindaco)

1) Emilia Mazzullo 

2) Federico Coglitore

3) Giuseppe Chillemi

4) Serena Dusa

5) Carmelo Santino Manuli

6) Giuseppe Chillemi

7) Alessio Bartolotta


COMMENTI

Pippo Bartolotta | il 15/05/2018 alle 07:48:54

Nell'abito di un processo democratico in cui ci siamo mossi, nella certezza di volere una soluzione equa per il bene di Roccafiorita, in un confronto aperto ma che alla fine ha espresso la volontà di tutti e dico TUTTI, abbiamo dato la nostra adesione alla canditatura di Concetto Orlando, che spero abbia capito cosa merita Roccafiorita, e che, sono sicuro, saprà essere il Sindaco di tutti. Le ombre che Filippo Brianni paventa fanno parte del retaggio giornalistico ma non nostro. L'impegno, lo ribadisco, è totale ed il rispetto degli impegni fa parte della nostra storia. Auguri a tutti i candidati per un buon lavoro. Sono certo che i giovani sapranno interpretare lo spirito di unione e lavoreranno assieme per raggiungere quello che è il compito di chi siede in Consiglio Comunale. Io ho fiducia il loro. Auguri Pippo Bartolotta

Lavinia Pottino | il 16/05/2018 alle 04:51:34

Caro Dr Bartolotta sono dell'avviso che è chiaro ed imprescindibile dagli effetti conseguenti che l'accomodamento, a cui siete giunti per eleggere Orlando a Sindaco di Roccafiorita, equivale ad un'azione di alto profilo, di maturità politica e soprattutto sociale che ha ridimensionato ad insignificanti beghe private, tutti i possibili estremismi che invece, potevano assumere valenza, suscitando condizione di disagio sociale. Grande essenza sia culturale e di maturità politica è da riconoscere a tutto il gruppo, che hai saputo mantenere coeso anche quando, si sono consolidate le certezze della conta, dimostrando, come sempre, grande senso di responsabilità e rispetto nei valori insiti della comunità. Spero che ogni rappresentante possa essere illuminato nel proprio cammino cosi come egli traccerebbe quello degli altri . Grazie a te caro dottore e Buon lavoro a tutti i compartecipanti che l'esito insinuerà in municipio. L.P.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.