Mercoledì 13 Dicembre 2017
Ufficializzata la composizione. Domani si terrà la prima seduta di Giunta


Regione, ecco il governo di Nello Musumeci e le deleghe

29/11/2017 | POLITICA

1634 Lettori unici

I dodici assessori

A dieci giorni dal suo insediamento, come anticipato lo scorso sabato, il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha ufficializzato la composizione del proprio Governo. Domani pomeriggio si terrà la prima seduta di Giunta. Questa la composizione del nuovo esecutivo regionale e le relative deleghe: Gaetano Armao (Ind.), avvocato, docente universitario: Vicepresidenza, Economia; Edgardo Bandiera (Forza Italia), agronomo: Agricoltura, Sviluppo rurale e Pesca mediterranea; Salvatore Cordaro (Popolari e Autonomisti), avvocato: Territorio e Ambiente; Marco Falcone (Forza Italia), avvocato: Infrastrutture e Mobilità; Vincenzo Figuccia (Udc), dottore in Scienze Politiche: Energia e Servizi di pubblica utilità; Bernadette Grasso (Forza Italia), avvocato: Autonomie locali e Funzione pubblica; Mariella Ippolito (Popolari e Autonomisti), farmacista, presidente dell'Ordine dei farmacisti della provincia di Caltanissetta, presidente provinciale di Federfarma: Famiglia, Politiche sociali e Lavoro; Roberto Lagalla (Idea Sicilia), docente universitario: Istruzione e Formazione professionale; Sandro Pappalardo (Fratelli d'Italia - Noi con Salvini), dottore in Scienze Politiche, Ten. col. dell'Esercito, vicepresidente del Cocer (Consiglio centrale di rappresentanza militare): Turismo, Sport e Spettacolo; Ruggero Razza (Diventerà Bellissima), avvocato penalista: Salute; Vittorio Sgarbi (Ind.), dottore in Filosofia, critico d'arte: Beni culturali e Identità siciliana; Girolamo Turano (Udc), avvocato: Attività produttive.

Nessun assessore per la Lega e ciò ha scatenato malumori. Il partito di Salvini aveva chiesto un riconoscimento per il risultato elettorale, ma alla fine nel governo è entrato Pappalardo, esponente di Fratelli d'Italia, il partito di Giorgia Meloni con cui Noi con Salvini aveva fatto lista comune alle regionali, superando lo sbarramento del 5%, che ha permesso l'elezione all'Assemblea del leghista Tony Rizzotto. Il parlamentare andrà ora al gruppo Misto. "L'esclusione della Lega dalla Giunta è molto grave politicamente - dice il coordinatore della Lega-Noi con Salvini in Sicilia orientale, Angelo Attaguile - Meloni e La Russa non hanno mantenuto gli impegni presi con noi: loro hanno chiesto e ottenuto un posto nel listo del presidente Musumeci e toccava a noi l'indicazione in Giunta, invece non è andata così. Quando abbiamo posto la questione a Musumeci, ci ha risposto vedetevela voi. Dopo quanto accaduto con la Lega estromessa dalla giunta Musumeci andremo da soli in aula - aggiunge Attaguile - il nostro deputato Rizzotto farà gruppo a sé. All'Assemblea voteremo le leggi caso per caso. La maggioranza di centrodestra non è più di 36 deputati, ma di 35. Non cerchiamo vendette, non ci metteremo di traverso su Gianfranco Miccichè, anzi proprio lui ha riconosciuto che c'era un accordo con FdI per la giunta, che non è stato rispettato".


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.