Giovedì 19 Luglio 2018
Giovedì in Consiglio interrogazione su due partenze organizzate dal Comune


Nizza, viaggi all’estero "in sordina" del sindaco: la minoranza chiede spiegazioni

di Andrea Rifatto | 28/03/2018 | POLITICA

632 Lettori unici

Il sindaco Piero Briguglio

Due viaggi istituzionali all’estero effettuati dal sindaco di Nizza di Sicilia, Piero Briguglio, sono finiti al centro di un’interrogazione rivolta al primo cittadino presentata dal gruppo consiliare di minoranza “RinnoviAmo Nizza”, che verrà discussa nella seduta del Consiglio che si terrà giovedì 29 marzo. I consiglieri Giovanni Vega, Carlo Gregorio e Nella Foscolo scrivono di non aver rinvenuto all’albo pretorio “adeguata documentazione riconducibile al Patto di fratellanza, gemellaggio o altro realizzati due volte, in meno di un anno di amministrazione, in riferimento al viaggio del 24 ottobre 2017 a e quello di marzo 2018, organizzati dal Comune e delle cui delegazioni non si ha contezza”. L’ultimo, quello più recente, ha visto volare il sindaco in Argentina.

L’opposizione chiede quali siano stati i criteri di scelta delle due destinazioni; quali siano state le ragioni sottese determinanti la scelta delle località di destinazione; gli estremi delle due delibere della Giunta comunale autorizzanti l’utilizzo dei fondi per l’organizzazione dei viaggi; il capitolo del bilancio cui sono stati imputati i fondi; l’agenzia o le agenzie presso cui sono stati acquistati i biglietti o l’eventuale acquisto online; l’ammontare dei costi di ciascun viaggio, con relativi estremi dei documenti che lo certificano; quali siano state e quali saranno le ricadute positive per il paese a seguito dei due viaggi; in obbedienza a quale normativa per entrambi i viaggi, non è stato avanzato un bando pubblico, per la scelta dei componenti delle delegazioni, tale da rendere effettivo il criterio di democrazia partecipativa apparentemente proprio dell’attuale Amministrazione; di conoscere quali siano stati i motivi che hanno indotto l’Amministrazione giustificanti la preclusione ai giovani di Nizza di Sicilia della possibilità di vivere le anzidette esperienze; di conoscere i nomi dei componenti della delegazione partita a ottobre 2017 e la documentazione che lo certifichi; di conoscere i nomi dei componenti della delegazione partita a marzo 2018 e la documentazione che lo certifichi e infine quali siano stati i criteri di scelta dei componenti delle delegazioni per entrambi i viaggi. “RinnoviAmo Nizza” ha chiesto di far pervenire per iscritto, in tempi utili, una relazione giustificante quanto in oggetto e la documentazione inerente ogni singolo punto dell’interrogazione, integrata da apposita rendicontazione economica, burocratica ed organizzativa, compresa ogni delibera e atto, anche ove non menzionati, e l’inserimento all’ordine del giorno del prossimo Consiglio, per la discussione orale ed eventuali precisazioni e conclusioni, riservando all’esito di adire gli Organi di controllo competenti, ove dovesse risultare necessario. Sul viaggio effettuato in argentina è stata presentata un’interrogazione anche dalla consigliere indipendente Rosita Naclì.  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.