Domenica 19 Agosto 2018
Entra in Giunta al posto di Andrea Ferrara. Nuovi incarichi anche ai consiglieri


Furci, Giovanni Catania è il nuovo assessore. Cambiano le deleghe

di Andrea Rifatto | 09/08/2018 | POLITICA

1046 Lettori unici

Il sindaco stamani con assessori e consiglieri

É Giovanni Catania il nuovo assessore del comune di Furci. Il sindaco Matteo Francilia ha sciolto oggi la riserva nominando il componente della Giunta da lui presieduta che va a prendere il posto di Andrea Ferrara, dimessosi nei giorni scorsi per motivi di lavoro. Entrambi provengono dalla Pro Loco. “Una scelta pienamente condivisa da tutto il gruppo – ha tenuto a sottolineare Francilia – assunta dopo aver ascoltato singolarmente ogni componente della squadra e poi averne parlato insieme. Nella nostra compagine non ci sono differenze e tutti potevano svolgere il ruolo di assessore”. Il nuovo assessore è stato ufficializzato nel corso di una conferenza stampa in municipio alla presenza degli altri assessori e di alcuni consiglieri comunali. Il primo cittadino ha innanzitutto ringraziato la consigliera Manuela Cordaro, che in un primo momento sembrava destinata ad entrare nell’Esecutivo ma ha preferito rimanere in Consiglio perché gli impegni di lavoro non le avrebbero consentito di svolgere a pieno il ruolo di assessore, così come la consigliera Rosanna Garufi e tutto il resto del gruppo al governo del paese. Giovanni Catania, che si è detto “felice per la fiducia ricevuta e molto motivato per l’incarico, dove metterò massimo impegno insieme a tutti gli assessori e i consiglieri”, ha avuto le deleghe che erano detenute da Andrea Ferrara, ossia Turismo, Spettacolo, Politiche giovanili, Ambiente, Raccolta differenziata, Cultura, Sport, Partecipazione attiva, a cui si aggiungono Attività produttive e Artigianato, fino ad oggi in mano a Francesco Moschella, e le “new entry” Tutela e decoro del territorio. Il sindaco Francilia ha deciso di occuparsi personalmente di Urbanistica e Cultura, Ambiente e Raccolta differenziata in aggiunta a Lavori pubblici, Pubblica Istruzione e Rapporti con Consorzi e Istituzioni. Il vicesindaco Daniela Mercurio mantiene Contenzioso, Risorse umane, Bilancio, Finanze, Tributi, Servizi sociali, Pari opportunità; Moschella Viabilità, Igiene e Sanità, Manutenzione, Cimitero, Acquedotto, Arredo urbano, Verde pubblico, Demanio, Protezione civile. Catania, il più votato alle elezioni del 10 giugno con 278 preferenze, si dimette dal Consiglio comunale, dove era capogruppo di maggioranza, lasciando spazio a Giuseppe Lo Po'.

Modifiche anche alle deleghe assegnate ai consiglieri: a Manuela Cordaro, nuovo capogruppo di maggioranza, vanno Ambiente e Raccolta differenziata oltre Sviluppo ecosostenibile, Qualità della vita, Rapporti con Lts Ambiente (la ditta che gestisce i servizi ambientali e di raccolta rifiuti) e Aro Valle del Dinarini; Rosanna Garufi si occuperà anche di Cultura in aggiunta a Istruzione e Formazione, Programmazione attività educative. Al nuovo consigliere Giuseppe Lo Po' vanno invece Lavori pubblici e Urbanistica. “Fra due anni e mezzo è possibile un rimpasto in Giunta per fare una verifica dell’operato svolto e dei risultati ottenuti – ha aggiunto Francilia – perché tutti i componenti della squadra desiderano mettersi in gioco”. Rimane quindi fuori solo Salvatore Pino, “che ringrazio per l’amore e la dedizione che mette quotidianamente al servizio del proprio paese” ha concluso il sindaco.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.