Martedì 16 Gennaio 2018
Il consigliere di minoranza Moschella chiede spiegazioni con un'interrogazione


Furci, "Commercianti esclusi dagli eventi di Natale da un'Amministrazione incapace"

di Andrea Rifatto | 20/12/2017 | POLITICA

1233 Lettori unici

Francesco Moschella

Scarsa organizzazione nel redigere il programma delle manifestazioni natalizie e mancato coinvolgimento delle attività commerciali del paese. È quanto lamenta a Furci Siciulo il consigliere comunale di minoranza Francesco Moschella, che questa mattina ha protocollato in Municipio un’interrogazione indirizzata al sindaco, Sebastiano Foti, e all’assessore al Commercio, Rosaria Ucchino, per avere spiegazioni su come abbia agito l’Amministrazione nell’organizzare gli eventi di fine anno. “Da alcuni giorni ricevo richieste di informazioni da parte dei commercianti del paese riguardanti le manifestazioni natalizie che potrebbero interessare le attività commerciali – spiega Moschella, anche lui titolare di un esercizio commerciale – visto che nel cartellone natalizio i negozi sono stati completamente esclusi, tranne una libreria-cartoleria che mette a disposizione i propri locali per la presentazione di un libro. Questa Amministrazione è sempre più lontana dalle necessità delle attività del paese e sempre più incapace di creare iniziative che possano favorire il commercio e l’assessore al ramo, non ricevendo alcuna richiesta da parte del Centro commerciale naturale “Bonarema” per una possibile manifestazione natalizia ed eventualmente per la chiusura della via IV Novembre durante una o più domeniche di dicembre, ha pensato bene di lavarsene le mani senza organizzare qualcosa”.

Il consigliere evidenzia come la maggior parte dei commercianti furcesi siano associati al Ccn “Bonarema”, “organo che deve incentivare le attività commerciali e non sostituire il lavoro dell’Assessorato al Commercio, ricordando come “l’unica cosa da poter elogiare in questo periodo sia il fatto che il paese sia stato addobbato grazie al contributo economico personale degli amministratori”. “I commercianti, come è doveroso che sia, pagano le tasse sperando in servizi più efficienti e meritano più attenzioni - conclude Francesco Moschella - da parte di un’Amministrazione disattenta nell’ambito commerciale e purtroppo non solo in questo”. Il consigliere ha proposto all’Amministrazione “di impegnarsi su tutti i fronti per favorire l’incremento e lo sviluppo commerciale del nostro paese” e di “confrontarsi, soprattutto nei periodi più importanti dell’anno, con le attività commerciali al di fuori del Ccn “Bonarema”, visto che rimane un organo secondario non un organo principale per l’organizzazione di manifestazioni rivolte alle attività commerciali”. Al presidente del Consiglio comunale è stato chiesto di inserire l’interrogazione all’ordine del giorno della prossima seduta. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.