Mercoledì 13 Dicembre 2017
Il sindaco aveva prospettato un accordo per coprire i due assessorati vacanti


Casalvecchio, la minoranza dice no all'ingresso in Giunta

di Gianluca Santisi | 29/07/2017 | POLITICA

898 Lettori unici

Il municipio di Casalvecchio

“No, grazie”. Così hanno risposto i consiglieri di minoranza di Casalvecchio Siculo al sindaco Marco Saetti che aveva prospettato loro un accordo, riservando all’opposizione i due posti rimasti vacanti in Giunta dopo il defenestramento degli assessori Carmelo Palella e Salvatore Santoro. La minoranza si è presa una settimana di tempo per decidere e alla fine ha preferito non entrare nell’Amministrazione. Ieri mattina i consiglieri Giovanni Santoro, Maria Antonia Smiroldo, Concetto Crisafulli e Marcella Russo hanno diffuso una nota per chiarire la propria posizione sulla vicenda. “Dopo tutti gli avvenimenti politici che hanno visto coinvolto il Comune di Casalvecchio – si legge –, fra cui la spaccatura dei consiglieri di maggioranza, il gruppo di minoranza intende chiarire la sua posizione all’interno del Consiglio comunale. Ringraziamo il sindaco Marco Saetti – proseguono i quattro consiglieri – per l’apertura politica che ha mostrato nei nostri confronti, ma dopo esserci confrontati abbiamo ritenuto di rimanere fermi nelle nostre posizioni per non tradire la volontà del nostro elettorato. Continueremo a portare avanti il nostro mandato – concludono -, come abbiamo sempre fatto, mettendo al primo posto il bene di Casalvecchio e dei suoi cittadini, disposti a dialogare con il sindaco, la Giunta e tutto il Consiglio sui punti fondamentali per lo sviluppo del paese”. Al momento dunque la minoranza non intende stringere accordi elettorali con nessuno, neanche con il gruppo fuoriuscito dalla maggioranza. Se ne riparlerà, molto probabilmente, dopo le elezioni regionali. 


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.