Sabato 21 Luglio 2018
Open day di Federalberghi a Sant'Alessio. Allo studio il progetto 'Riviera Green Mobility'


Turismo nella riviera jonica: "Basta lamenti, serve vera sinergia tra tutte le attività"

19/04/2018 | ECONOMIA

470 Lettori unici

Il tavolo dei relatori

Riunione open day del direttivo di Federalberghi Riviera Jonica Messina, organizzazione presieduta da Pierpaolo Biondi che rappresenta le attività turistico-ricettive presenti negli oltre venti comuni della riviera che vanno da Letojanni a Itala. Testimonianza della attiva sinergia con i comprensori turistici della provincia messinese sono state la presenza e gli interventi, all’incontro tenutosi in un hotel di Sant’Alessio Siculo, del presidente di Federalberghi Taormina, Italo Mennella, e del presidente di Federalberghi Isole Eolie, Christian del Bono. I presidenti delle associazioni datoriali delle più importanti destinazioni turistiche della Sicilia, oltre ad essere fonte di ispirazione, hanno ribadito e spiegato l’importanza di fare rete tra le imprese, le associazioni di categoria e le istituzioni. I temi dell’open day sono stati di fondamentale importanza per lo sviluppo economico e sostenibile della riviera. Primo fra tutti le possibilità offerte dal Gal Taormina-Peloritani, rappresentato da  Tiziana Maggio, che ha tecnicamente e dettagliatamente informato in merito alle possibilità di finanziamento rivolte al comparto turistico, possibilità che non si possono lasciare sfuggire, in quanto rappresentano delle condizioni concrete e reali per la creazione e lo sviluppo di nuove attività con il conseguente aumento dei posti di lavoro. Ulteriore argomento mirato allo sviluppo sostenibile del territorio è stato il Contratto di Rete, formula spiegata da Francesco Calanna e Giusi Maniaci, che hanno illustrato il “case history” del neonato Contratto di Rete del Gusto e dell’Accoglienza, sistema di imprese che si sta attivando nel territorio dei Nebrodi, ben noto per il suo sviluppo e le sue attività.

Proprio in relazione al contratto di rete, il presidente Pierpaolo Biondi ha annunciato la volontà della creazione del “Progetto Riviera Green Mobility”, che mira, grazie ad i finanziamenti accessibili alle imprese in rete, a dotare le aziende ricettive di veicoli a basso od a zero impatto ambientale, un progetto sicuramente ambizioso ma fattibile. Per quanto riguarda la diversificazione dell’offerta turistica ha relazionato Margherita Ferro, presidente del Distretto Produttivo Termale Siciliano. Durante l’incontro sono state annunciate una serie di iniziative ed incontri per l’avvio di una stretta collaborazione tra le attività ricettive della Riviera Jonica e le Terme di Alì. Infine è intervenuto il vicepresidente di Federalberghi Riviera Jonica Messina, il sindaco di Sant’Alessio Giovanni Foti, che ha illustrato alla platea le possibilità offerte dal Contratto d’Area, ulteriore soluzione per il finanziamento delle aziende che abbiano obiettivi di investimento più ampi, una opportunità ed una risorsa economica di alto livello, in grado di attirare investimenti atti ad alzare la qualità dell’offerta turistica. I lavori sono stati conclusi da Biondi, che ha sottolineato come Federalberghi Riviera Jonica Messina intende porsi come organizzazione ed hub a supporto reale e concreto di tutte le attività ricettive e turistiche, diventando un vero punto di riferimento per il turismo del territorio: “É necessario cessare la politica del lamento, bisogna fare ed oggi si può, in quanto possiamo avere le informazioni e le risorse necessarie, ma ciò di cui più abbiamo bisogno è la volontà e la sinergia, sinergia già collaudata con le associazioni della provincia di Messina e confermata dalla presenza delle Federalberghi di Taormina e delle Isole Eolie, alle quali va un particolare ringraziamento per la loro collaborazione e partecipazione”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.