Sabato 27 Maggio 2017
Finanziati 160 progetti presentati da imprese ricadenti nei comuni della Rete ecologica


Fruizione turistica e sviluppo dei territori: 30 milioni alle Pmi siciliane

di Andrea Rifatto | 13/05/2014 | ECONOMIA

1738 Lettori unici

Coniugare sostenibilità e sviluppo economico

Sviluppare e tutelare le piccole e medie imprese all’interno della Rete ecologica siciliana. Con il decreto firmato lo scorso 30 aprile dal dirigente generale del Dipartimento Ambiente dell’assessorato regionale Territorio e Ambiente, dott. Gaetano Gullo, è stata approvata la graduatoria definitiva dei progetti finanziati nell’ambito dell’Obiettivo operativo 3.2.2. del Po Fesr 2007-2013 “Rafforzare la rete ecologica siciliana, favorendo la messa a sistema e la promozione delle aree ad alta naturalità e conservando la biodiversità in un’ottica di sviluppo economico e sociale sostenibile e duraturo”, Linea d’intervento 3.2.2.4 “Azioni congiunte di tutela, sviluppo sostenibile e promozione imprenditoriale del sistema della Rete Ecologica Siciliana”. Lo stanziamento complessivo, pari a 30 milioni di euro, permetterà a 160 imprese siciliane di svilupparsi maggiormente percorrendo la strada della promozione e valorizzazione della fruizione turistica nei territori comunali della Rete Ecologica Siciliana. Il bando, emanato dalla Regione nel febbraio 2012, era finalizzato a promuovere il rafforzamento del tessuto imprenditoriale della Rete Ecologica Siciliana nel settore della fruizione turistica e turistico-alberghiera, favorendo anche la destagionalizzazione dei flussi turistici mediante una serie di azioni finalizzate a migliorare le prestazioni ambientali delle Pmi, nell’ottica di coniugare sostenibilità e sviluppo economico.

I progetti finanziati, valutati attribuendo un punteggio in base ai criteri stabiliti dal bando, riguardano interventi relativi ad attività ricettive alberghiere ed extra alberghiere, attività di ristorazione che fanno riferimento alla gastronomia tradizionale e tipica regionale siciliana e ai prodotti naturali e tipici, attività rivolte alla promozione, valorizzazione e fruizione turistico-ambientale. Tra le finalità principali del bando la predisposizione di servizi per l’organizzazione della fruizione delle aree, come l’offerta di percorsi turistici e conoscitivi e di pacchetti integrati per la valorizzazione e fruizione della Res; servizi per l’organizzazione dell’offerta di ricettività diffusa, come reti di bed and breakfast e paesi hotel; servizi per lo sviluppo dell’offerta di pacchetti turistici, informazioni e prenotazioni nel territorio della Res, anche mediante l’utilizzo di tecnologia informatiche coerenti con quelle previste per lo sviluppo della società dell’informazione.

Alle agevolazioni sono state ammesse le Piccole e Medie Imprese ubicate nei 264 comuni della Rete Ecologica Siciliana e le Associazioni temporanee di scopo pubblico-private che operano nei comuni della Res. Al fine di rafforzare la competitività dei centri minori, nella redazione delle graduatorie di merito è stata data priorità ai progetti da avviare nei comuni con popolazione inferiore a 5000 abitanti e nei centri delle Isole Minori.

Le operazioni ammissibili, che dovranno avere inizio entro due mesi dalla data di notifica del decreto di finanziamento e concludersi entro un anno, riguardano progettazione e direzione lavori, studi di fattibilità, studi di impatto ambientale e di incidenza nella misura del 5% delle spese ammissibili al finanziamento e fino ad un massimo di 10mila euro; opere murarie e assimilate; infrastrutture specifiche aziendali compresi impianti per il risparmio energetico e idrico; macchinari, impianti, attrezzature varie ed arredi; programmi, attrezzature ed ausili informatici; prodotti informativi inerenti percorsi turistici e conoscitivi e/o pacchetti integrati per la valorizzazione e fruizione della Res.


Graduatoria imprese finanziate


Le aziende finanziate nella riviera jonica messinese:

32) Caudullo Corrado – Letojanni – punti 88 – investimento ammesso € 329.619,21  - contributo erogabile 200.000,00

51) So.Lo Costruzioni Srl – Gallodoro – punti 87 – investimento ammesso € 468.327,10 - contributo erogabile 200.000,00

52) Bartolotta Stefania – Limina – punti 87 – investimento ammesso € 366.889,25 - contributo erogabile 200.000,00

68) Turrisi Srl – Castelmola – punti 86 – investimento ammesso € 468.327,10 - contributo erogabile 200.000,00

100) Noto Giuseppa – Limina – punti 85 – investimento ammesso € 379.123,57 - contributo erogabile 200.000,00

131) Vinci Onofrio – Nizza di Siciliia – punti 83 – investimento ammesso € 290.170,83 - contributo erogabile 200.000,00

Più informazioni: rete ecologica siciliana  po fesr 3.2.2-3.2.2.4  piccole e medie imprese siciliane  sviluppo  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.